Aosta: c’è un primo fermo per l’omicidio di Armando Tealdi, strangolato nella sua abitazione domenica sera

Mentre oggi si svolgeranno i funerali di Armando Tealdi, il pizzaiolo di 40 anni strangolato a morte domenica sera nel suo appartamento a Fénis, in Valle D’Aosta, le indagini sulla sua morte sembrano esser giunte ad una svolta.L’automobile dell’uomo, una Skoda Fabia blu targata DL499MI quasi certamente rubata dall’assassino, è stata ritrovata ieri a Saint-Pierre


Mentre oggi si svolgeranno i funerali di Armando Tealdi, il pizzaiolo di 40 anni strangolato a morte domenica sera nel suo appartamento a Fénis, in Valle D’Aosta, le indagini sulla sua morte sembrano esser giunte ad una svolta.

L’automobile dell’uomo, una Skoda Fabia blu targata DL499MI quasi certamente rubata dall’assassino, è stata ritrovata ieri a Saint-Pierre e questa notte è stato eseguito il primo fermo.

Si tratta di un vicino di casa di Tealdi, un cittadino dominicano ora accusato di omicidio. L’uomo, da poco residente nel paese valdostano, era già stato sentito nei giorni scorsi ed aveva dichiarato di aver trascorso la sera dell’omicidio da un suo amico in una paese poco distante.

Via | AostaSera

I Video di Blogo

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →