Barletta: Giacomo De Facendis uccide a colpi di pistola la convivente Diana Lasecchia, aveva paura di essere tradito

Diana Lasecchia, 41 anni, è stata uccisa questa notte nella sua abitazione di Trinitapoli, in provincia di Barletta-Andria-Trani, con un colpo di arma da fuoco alla gola.A chiamare i soccorsi è stato il suo compagno, Giacomo De Facendis, 43 anni, che ha anche confessato di essere l’autore del delitto.Il movente è la gelosia, aveva paura


Diana Lasecchia, 41 anni, è stata uccisa questa notte nella sua abitazione di Trinitapoli, in provincia di Barletta-Andria-Trani, con un colpo di arma da fuoco alla gola.

A chiamare i soccorsi è stato il suo compagno, Giacomo De Facendis, 43 anni, che ha anche confessato di essere l’autore del delitto.

Il movente è la gelosia, aveva paura di essere tradito: un raptus che De Facendis non è riuscito a controllare. Dalla lite all’omicidio il passo è stato breve, l’uomo ha preso la pistola, mai denunciata e con matricola abrasa, ed ha fatto fuoco.

Uno dei tre figli della donna – che da tempo sono ospitati in una comunità a causa dei maltrattamenti subiti dalla madre – si trovava in casa al momento del delitto, ma a quanto pare non si sarebbe accorto di nulla.

De Facendis, che circa un anno fa aveva lasciato la sua famiglia per andare a vivere insieme alla Lasecchia, è stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario.

Via | Corriere Della Sera

I Video di Blogo