Viminale: in Italia omicidi in calo, giù anche furti e rapine

Ecco i dati emersi dal report presentato dal Viminale durante il Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica

Nell’ultimo anno, gli omicidi in Italia sono stati 319 – 30 quelli riconducibili alla criminalità organizzata – contro i 371 dell’anno prima. È quanto emerge dal report presentato dal Viminale durante il Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Il documento reso noto durante il vertice tenutosi a San Luca alla presenza del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, riguarda il periodo che va dall’1 agosto 2017 al 31 luglio 2017 ed evidenzia come i delitti – ossia i reati per i quali le pene previste sono l’ergastolo, la reclusione e la multa – sono diminuiti da 2 milioni e 453mila a 2 milioni e 240mila.

Calano in maniera sensibile anche le rapine e i furti: si passa dai 31.904 dei precedenti 12 mesi ai 28.930 dell’ultimo anno per le prime, e da un milione e 302mila a un milione e 189mila per i secondi.