Palio di Siena | 2 luglio 2016 | Vince la Lupa

Palio di Siena 2016. La Lupa vince la corsa della Madonna del Provenzano disputata sabato 2 luglio.

La Lupa vince il Palio di Siena disputato il 2 luglio 2016 e dedicato alla Madonna del Provenzano. La contrada non trionfava dal 1989. Corsa bellissima con il sorpasso in extremis al Nicchio, a lungo in testa alla gara e superato all’ultima curva a un passo dal traguardo. Diverse le cadute fin dalla prima curva di San Martino. Incontenibile l’entusiasmo dei contradaioli vincitori.

Palio di Siena 2016, Madonna del Provenzano

Palio di Siena 2016. Oggi, sabato 2 luglio, alle 19.30, il via al primo tradizionale appuntamento estivo a Piazza del Campo. Si corre il Palio della Madonna di Provenzano tra le dieci contrade pronte a contendersi il Drappellone, vinto un anno fa dalla Torre.

Queste le dieci contrade al via: Nicchio, Lupa, Oca, Drago, Giraffa, Istrice, Bruco, Tartuca, Chiocciola, Aquila. Favorito, sulla carta, il Nicchio cui è toccata in sorte la cavalla Quadrivia, guidata dal fantino sardo Giovanni Atzeni, detto Tittia, vincitore dell’ultimo Palio, il 17 agosto 2015 con la Selva. Attesa anche per la Lupa che manca il primo posto addirittura da 27 anni. Il Drago si affida a Trecciolino che può eguagliare il record di vittorie di Aceto. Tra le outsider, la Giraffa con il fantino Bellocchio e l’Istrice, primo classificato nella quarta prova.

I pronostici, ovviamente, sono poco indicativi e quantomai soggetti a errore in eventi del genere. Nei tre giri dell’Anello può accadere di tutto, senza esclusione di colpi. Saranno minuti frenetici nei quali Siena tratterrà il fiato senza pensare ad alcunché, Italia-Germania compresa.

Palio di Siena | Diretta tv e streaming

Come da tradizione, il Palio di Siena sarà trasmesso in tv dalla Rai. Vista la concomitanza con gli Europei di calcio, la diretta è su Rai 2. Per chi non potrà seguire la gara in tv, c’è la diretta streaming disponibile sia da pc che da dispositivi mobili, sul sito rai.it (nella sezione dedicata a Rai 2) e sull’applicazione rai.tv, scaricabile dai vari store digitali.

I Video di Blogo