“Povero” Berlusconi! Dopo Mastella, anche Ottaviano Del Turco chiede uno scranno a Strasburgo …

Avanti un altro! Un altro “eccellente” che cerca un posto alle Europee è Ottaviano Del Turco. L’ex presidente della regione Abruzzo (tornato in libertà dopo essere stato arrestato lo scorso 14 luglio con l’accusa di aver intascato tangenti milionarie da Enzo Angelini, deus ex machina delle cliniche private Villa Pini) è partito con il piede

Avanti un altro! Un altro “eccellente” che cerca un posto alle Europee è Ottaviano Del Turco.

L’ex presidente della regione Abruzzo (tornato in libertà dopo essere stato arrestato lo scorso 14 luglio con l’accusa di aver intascato tangenti milionarie da Enzo Angelini, deus ex machina delle cliniche private Villa Pini) è partito con il piede giusto.

O, per meglio dire, con la frase giusta rivolta al destinatario “giusto”.

Dice l’ex governatore ed ex segretario generale aggiunto della Cgil: “Neanche i miei fratelli di fronte alla montagna di accuse che mi erano rovesciate addosso si sono comportati come Silvio Berlusconi. Non me lo aspettavo proprio che uno come lui potesse essere garantista a tutti gli effetti. Si è comportato meglio di un fratello”.

In attesa di un processo che prima o poi si dovrà fare, Ottaviano starà fuori dalla politica? “Non ci penso proprio, a ritirarmi. La politica è l’unica cosa che so fare!”.

Sì, questo s’era capito: che non avrebbe dato l’addio alla politica e che la politica era e resta il suo unico “mestiere”. E, si sa, di mestiere si campa. E, in questi casi, si campa bene.

Indubbiamente è dura anche per uno come Berlusconi: dopo Clemente Mastella ora il Cavaliere deve trovar posto a Strasburgo anche per Ottaviano Del Turco.

Due “pesi massimi” della “piccola” politica Made in Italy. Little Italy.

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia