Berlusconi: “volevo Marchionne alla guida del Paese”

Nota del presidente di Forza Italia nel giorno della morte dell’ex Ceo di Fca: “L’Italia perde il più brillante suoi manager”

Silvio Berlusconi avrebbe voluto Sergio Marchionne al governo o meglio “alla guida del paese”. Il presidente di Forza Italia rende omaggio così alla dipartita del manager italo-canadese, l’uomo che ha cambiato e salvato la Fiat trasformandola in Fca e facendola diventare il settimo gruppo automobilistico a livello mondiale.

Berlusconi ha diffuso una nota ufficiale in cui si legge che:

“l’Italia perde non soltanto il più brillante dei suoi manager, ma una delle figure simbolo del nostro Paese. Ha rappresentato l’Italia migliore: quella operosa e concreta, seria e preparata, dotata di visione e capace di guardare al futuro. Un’Italia che non ha paura della competizione, sa affrontarla e vincerla grazie alla qualità del prodotto italiano e alla capacità creativa delle persone e delle imprese”.

L’ex presidente del Consiglio nel giorno della morte dell’ex amministratore delegato di Fca ricorda:

“Dissi una volta, senza avvertirlo prima – e non me ne sono mai pentito – che mi sarebbe piaciuto vederlo alla guida del nostro Paese. Lo penso ancora: le caratteristiche di una persona straordinaria come Marchionne, la competenza, la preparazione, la capacità dimostrata di ottenere risultati importanti, sarebbero state preziose – se fosse stato disponibile – per ridare dignità alla politica”.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →