USA, l’ex poliziotto Christopher Dorner sfugge alla caccia all’uomo: potrebbe essere ovunque

10/02 – Le autorità locali ammettono pubblicamente di essersi fatti scappare Christopher Dorner. Erano certe che l’ex poliziotto in cerca di vendetta si nascondesse nei dintorni di Big Bear Lake, in California, ma dopo aver passato al setaccio l’intera area sono certi che sia fuggito altrove. E le ultime dichiarazioni non lasciano ben sperare:A questo

10/02 – Le autorità locali ammettono pubblicamente di essersi fatti scappare Christopher Dorner. Erano certe che l’ex poliziotto in cerca di vendetta si nascondesse nei dintorni di Big Bear Lake, in California, ma dopo aver passato al setaccio l’intera area sono certi che sia fuggito altrove. E le ultime dichiarazioni non lasciano ben sperare:

A questo punto potrebbe essere ovunque.

Le ricerche, seppur con evidenti difficoltà, continuano senza sosta, mentre appare chiaro che le priorità del fuggitivo siano cambiate: ha messo da parte la sete di vendetta per concentrarsi sul non essere catturato.

USA, l’ex poliziotto Christopher Dorner si nasconde a Big Bear

Proseguono senza sosta in tutta la California le ricerche di Christopher Dorner, l’ex poliziotto del dipartimento di Los Angeles che ha deciso di imbarcarsi in un raid di morte e vendetta nei confronti degli ex colleghi e delle loro famiglie e che finora ha già fatto tre vittime.

L’uomo, un militare con molta esperienza alle spalle considerato estremamente pericoloso, è latitante da più di una settimana. Le sue tracce hanno portato le autorità sulle nevi di Big Bear Lake, a circa un paio di ore da Los Angeles. Lì Dorner ha dato alle fiamme il suo pick up ed è riuscito nuovamente a sparire nel nulla.

Quella, infatti, è un’area che l’ex poliziotto conosce molto bene e non gli resterà difficile rimanere in latitanza fino a quando vorrà. Senza contare che il suo licenziamente risale al 2009 e la vendetta è scattata soltanto ora: quasi quattro anni in cui Dorner ha avuto modo di organizzare tutto nei minimi dettagli, acquistare oltre una trentina di armi, identificare rifugi e modalità per raggiungere i bersagli.

Foto | Facebook