India: folla massacra una “strega”

Abbiamo già parlato in precedenza di come la persecuzione alle streghe sia un evento mondiale, dal Medio Oriente al Messico e questa volta tocca all’India. In Nuova Delhi una folla ha legato a un albero una donna accusata di stregoneria, procedendo poi a picchiarla, tagliarle i capelli e umiliarla.Il video ci porta indietro di parecchi

di elvezio

Abbiamo già parlato in precedenza di come la persecuzione alle streghe sia un evento mondiale, dal Medio Oriente al Messico e questa volta tocca all’India. In Nuova Delhi una folla ha legato a un albero una donna accusata di stregoneria, procedendo poi a picchiarla, tagliarle i capelli e umiliarla.

Il video ci porta indietro di parecchi secoli ed è solo per puro caso che la polizia è arrivata in tempo, salvando la donna da chissà quali ulteriori torture. Ora sei persone sono in stato di arresto e attendono il processo, particolarmente grave la posizione di Ram Ayodhya, il leader della folla che, in altri tempi, avrebbe potuto fare l’inquisitore e che ora rischia 7 anni di carcere.

Ayodhya però propone una difesa piuttosto strana: afferma di non aver voluto punire la donna in quanto strega ma solo in quanto non soddisfatto dai suoi servizi. Si era recato dalla fattucchiera pagando per far star meglio sua moglie, gravemente malata di nervi. Quando la donna ha tentato il suicidio, gli abitanti del villaggio hanno reagito. Più che una caccia alla strega un semplice caso di soddisfatti o rimborsati?

Fonte: WTopnews