Europei calcio 2016: Croazia graziata, solo una multa

Dopo le intemperanze dei tifosi durante la partita contro la Repubblica Ceca, la Croazia rischiava l’esclusione dagli Europei: verdetto benevolo

Euro 2016 – Va di lusso alla Croazia, che dopo le intemperanze dei propri tifosi (recidivi) contro la Repubblica Ceca, se la cava solo con una multa. In un primo momento si era paventata addirittura la possibilità di eliminazione della selezione croata dagli Europei di calcio francesi. Il verdetto della Commissione Disciplinare dell’Uefa, invece, è stato assai benevolo.

Alla Croazia è stata inflitta una multa di 100mila euro, oltre al divieto di vendere biglietti agli ‘hooligans’ già identificati e una sanzione “sospesa per un periodo di prova fino alla fine del torneo”. La Commissione Disciplinare aveva aperto un procedimento nei confronti della federazione croata in seguito agli scontri, ai cori razzisti e ai fumogeni lanciati in campo durante la partita contro la Repubblica Ceca dello scorso 18 giugno.

Visti i numerosi precedenti, tra cui la partita contro l’Italia a San Siro durante le qualificazioni, gli stessi giocatori della Croazia hanno temuto un’eliminazione a tavolino dagli Europei. Inoltre, c’era il rischio che la selezione biancorossa fosse estromessa anche dalle qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018. La Croazia tornerà in campo martedì sera contro la Spagna per l’ultima gara del girone eliminatorio di Euro 2016. A meno di sorprese, agli ottavi di finale incontrerà proprio la nazionale italiana di Antonio Conte.