Piazza del Popolo si rifà il look dopo il 2766 ° Natale di Roma

28 interventi di restauro e manutenzione delle decorazioni di Piazza del Popolo e delle sue rampe d’accesso, sono in programma per la fine di aprile, presumibilmente dopo il 2766 ° Natale di Roma del 21 aprile 2013

di cuttv

La fontana della Dea di Roma che guarda piazza del Popolo sotto le pendici del Pincio, la dirimpettaia fontana del Nettuno, al crepuscolo nella foto, quella dell’Ermafrodito e la vasca in granito rosso, insieme alle sfingi marmoree che sorvegliano i muri di cinta, le quattro stagioni, i Daci e la Fama che incorona i Geni delle Arti e del Commercio, sono solo alcune delle preziose decorazioni artistiche della monumentale piazza romana, sottoposta all’usura del tempo, e il contributo di orde di turisti e folle attirate da ogni genere di evento e manifestazione, dal Capodanno ai flashmob che ballano il Gangnam, dalle lezioni in piazza alle dimostrazioni…

Tutte sono però pronte agli interventi di restyling di Piazza del Popolo e della Passeggiata del Pincio, programmati per la fine di Aprile, e quindi presumibilmente in tempo per cancellare i postumi dei festeggiamenti del 2766 ° Natale di Roma del 21 aprile 2013.

Il programma di intervento, approvato da una delibera di giunta lo scorso 11 gennaio, prevede 28 interventi di restauro e manutenzione delle decorazioni della piazza e delle sue rampe d’accesso, finanziati con un 1 milione e 375 mila euro di oneri concessori versati dalla Ribes a. r. l per la ristrutturazione di palazzo Raggi in via del Gambero.

Sin d’ora, come al solito, la speranza è che siano interventi rapidi, indolori e ben eseguiti, nella metropoli che di eterno ha anche il restyling di monumenti come il Colosseo, la piramide Cestia o la Fontana di Trevi, insieme a quelli spesso meno soddisfacenti dell’arredo urbano, da via del Corso a via di Ripetta, tanto per restare nel Tridente.

Foto | © Getty Images

I Video di Blogo