Nazionale volley: gli azzurri convocati per le amichevoli con la Serbia

Da oggi gli azzurri sono di nuovo in raduno a Cavalese.

Da oggi pomeriggio la nazionale italiana di pallavolo maschile torna a radunarsi a Cavalese per l’ultima tranche di preparazione in vista dell’inizio della World League. Tra una settimana gli azzurri affronteranno anche due amichevoli contro una delle nazionali che conoscono meglio, ossia la Serbia, che affronteranno mercoledì 8 giugno a Trieste, alle ore 20:30 e giovedì 9 giugno a Cividale del Friuli, alle ore 20.

Il giorno prima delle amichevoli, il 7 giugno, la nazionale italiana lascerà Cavalese per trasferirsi a Gradisca d’Isonzo, più vicina ai luoghi in cui disputerà i due test match con la Serbia. La stagione ufficiale degli azzurri partirà da Sidney, dove cominceranno la World League: nel primo weekend in Australia affronteranno i padroni di casa (già incontrati in amichevole qualche settimana fa), la Francia e il Belgio, poi il weekend successivo giocheranno a Roma, di nuovo contro Australia e Belgio più gli Stati Uniti, infine il primo weekend di luglio voleranno a Teheran per giocare contro Iran, Argentina e Serbia.

A Cavalese oggi si sono presentati i giocatori convocati da Blengini per questo raduno e per le amichevoli con la Serbia, poi il gruppo sarà leggermente snellito in vista della World League. Il ct continuerà a puntare su Simone Giannelli come palleggiatore titolare, affiancato da Pasquale Sottile, al centro si alterneranno Simone Anzani, Emanuele Birarelli, Matteo Piano, Simone Buti ed Enrico Cester, in banda ci saranno Osmany Juantorena, Filippo Lanza, Oleg Antonov, Gabriele Maruozzi e Michele Fedrizzi, come opposto Ivan Zaytsev e Luca Vettori, mentre i liberi sono Massimo Colaci e Salvatore Rossini.

Italvolley: azzurri convocati

Palleggiatori: Pasquale Sottile e Simone Giannelli
Centrali: Simone Anzani, Matteo Piano, Simone Buti, Enrico Cester ed Emanuele Birarelli
Martelli: Gabriele Maruotti, Michele Fedrizzi, Oleg Antonov, Osmany Juantorena, Filippo Lanza
Opposti: Ivan Zaytsev e Luca Vettori
Liberi: Massimo Colaci e Salvatore Rossini