Giro d’Italia 2016: Matteo Trentin ha vinto la 18a tappa. Kruijswijk sempre in Maglia Rosa

La diretta della 18a tappa del Giro d’Italia 2016 da Muggiò a Pinerolo. La cronaca in tempo reale

  • 14:38

    88km al traguardo. Ci sono 24 corridori i fuga: Daniel Oss (BMC), Stefan Kung (BMC), Olivier Le Gac (FDJ), Matteo Trentin, Gianluca Brambilla (EQS), Pim Ligthart (LTS), Genki Yamamoto (NIP), Gianfranco Zilioli (NIP), Moreno Moser (CPT), Navardauskas (CPT), Andrey Solomennikov (GAZ), Christian Knees (SKY), Pavel Brutt (TNK), Jay McCarthy (TNK), Ivan Rovny (TNK), Nikias Arndt (TGA), Albert Timmer (TGA), Matteo Busato (STH), Moreno Julen Amezqueta (STH), Roger Kluge (IAM), Sacha Modolo (LAM), Matej Mohoric (LAM), Axel Domont (ALM) e Davide Malacarne (AST). Il loro vantaggio sul gruppo è di oltre 11 minuti.

  • 14:46

    Tra i 24 fuggitivi non c’è nessun corridore pericoloso per i big della classifica. Il gruppo è controllato solo dal Team Lotto NL-Jumbo di Steven Kruijswijk.

  • 14:53

    75km al traguardo. Il vantaggio dei fuggitivi è di 11’38”. Con questa situazione sembra scontato un successo di tappa per uno degli uomini in fuga.

  • 14:59

    71km al traguardo. 11’46” il vantaggio dei fuggitivi.

  • 15:03

    68km al traguardo. Situazione invariata; buona collaborazione tra i componenti della fuga.

  • 15:20

    58km al traguardo. 11’52” per i battistrada.

  • 15:28

    Rischia di spezzarsi il drappello di fuggitivi. Il primo a scattare è stato Daniel Oss (BMC).

  • 15:30

    Il forcing di Oss sembra aver fatto già due vittime: Ligthart e Kluge stanno perdendo terreno.

  • 15:34

    Stefan Kung (BMC) è ripartito dopo una scivolata in discesa.

  • 15:35

    46km al traguardo. Matej Mohoric (Lampre-Merida) è riuscito ad evadere dal gruppetto di testa e sta cercando di andarsene da solo.

  • 15:38

    Mohoric è stato ripreso dagli altri fuggitivi. Il loro vantaggio sul gruppo della Maglia Rosa è di 10’39”.

  • 15:40

    Nonostante la caduta, Stefan Kung (BMC) sta rientrando sulla testa della corsa.

  • 15:43

    41km al traguardo. Schermaglie continue tra gli uomini in fuga che non stanno più collaborando.

  • 15:46

    Olivier Le Gac (FDJ) e Pavel Brutt (TNK) sono riusciti ad andare via agli altri fuggitivi.

  • 15:47

    16″ di vantaggio per Le Gac e Brutt sugli altri fuggitivi.

  • 15:49

    Pavel Brutt (TNK) ha staccato Olivier Le Gac (FDJ). È solo al comando, ma ha appena 10″ di vantaggio.

  • 15:51

    Ricapitoliamo: Pavel Brutt (TNK) in fuga solitaria; a 10″ gli altri fuggitivi; a 12’56” il gruppo della Maglia Rosa.

  • 15:52

    Rischia di frazionarsi ancora in gruppetto dei fuggitivi.

  • 15:55

    31km al traguardo. Situazione invariata.

  • 15:58

    29km al traguardo. 16″ di vantaggio per Brutt sugli altri fuggitivi.

  • 16:00

    28km al traguardo. Tra poco inizierà la salita dell’unico GPM di oggi: Prà Martino (2a cat., 4,7 km al 10,5% Pmed, 17% Pmax).

  • 16:01

    Inizia la salita per Brutt.

  • 16:03

    Navardauskas, Moser e Brambilla guidano il gruppo dei contrattaccanti.

  • 16:05

    Ripreso Brutt. Al comando della corsa ora ci sono 9 corridori.

  • 16:09

    Ancora 3km al GPM.

  • 16:10

    Moreno Moser sembra essere il corridore più brillante.

  • 16:12

    Moreno Moser e Gianluca Brambilla hanno guadagnato un po’ di margine sugli altri fuggitivi.

  • 16:12

    Il gruppo Maglia Rosa è distante 13’38” ed è sicuramente fuori dalla lotta per la vittoria di tappa.

  • 16:14

    Anche per il gruppo sta per iniziare la salita di Prà Martino.

  • 16:15

    Continuano a collaborare Moser e Brambilla. Trentin e Modolo, i due più veloci tra i 24, stanno comunque salendo con un buon passo.

  • 16:16

    Sempre Moser e Brambilla in testa alla corsa.

  • 16:18

    23″ di vantaggio per Moser e Brambilla.

  • 16:20

    Il primo inseguitore di Moser e Brambilla è Nikias Arndt (TGA), buon velocista che ieri si è piazzato al terzo posto nella volata di Cassano d’Adda.

  • 16:25

    19,5km al traguardo. Brambilla e Moser, in questo ordine, hanno scollinato al GPM.

  • 16:26

    Dopo 27″ hanno scollinato Arndt e Rovny.

  • 16:27

    Adesso la strada sarà quasi tutta in discesa fino al traguardo. La grande eccezione è rappresentata dal Muro di via dei Principi d’Acaja (450m al 14% e punte al 20%) a 2km dal traguardo.

  • 16:28

    Il gruppo della Maglia Rosa sta affrontando la salita del GPM. C’è sempre Battaglin a fare il ritmo per Kruijswijk.

  • 16:31

    Brambilla sta guidando Moser in discesa.

  • 16:32

    12km al traguardo per Brambilla e Moser.

  • 16:32

    Nessuno scatto dal gruppo della Maglia Rosa.

  • 16:33

    Arndt e Rovny sono segnalati a 35″ da Brambilla e Moser.

  • 16:34

    Si è formato un quartetto all’inseguimento di Brambilla e Moser. Trentin e Modolo sono infatti riusciti a raggiungere Arndt e Rovny.

  • 16:36

    8km al traguardo per i battistrada.

  • 16:37

    Anche il gruppo è arrivato al GPM.

  • 16:38

    7km al traguardo. 27″ per Moser e Brambilla.

  • 16:40

    5,5km al traguardo. 18″ per Moser e Brambilla su Trentin, Modolo, Arndt e Rovny.

  • 16:41

    Ecco i contrattaccanti: Trentin, Modolo, Arndt e Rovny.

  • 16:42

    3,5km al traguardo. Sempre 18″ di vantaggio per i 2 battistrada.

  • 16:43

    2,5km al traguardo. Brambilla e Moser iniziano ad affrontare il Muro di via dei Principi d’Acaja (450m al 14% e punte al 20%).

  • 16:44

    Rovny ha sbagliato la curva poco prima dell’inizio della salita.

  • 16:45

    Moser e Brambilla hanno cercato di staccarsi a vicenda, ma sono arrivati insieme in cima al muro.

  • 16:45

    1,8km al traguardo. Moser e Brambilla pedalano ancora insieme con 14″ di vantaggio su Trentin, Modolo e Arndt.

  • 16:46

    Ultimo km! Testa a testa tra Moser e Brambilla che si sono sistemati gli scarpini in vista della volata.

  • 16:47

    500m. Si studiano i due.

  • 16:47

    Si vede arrivare Trentin!

  • 16:47

    Clamoroso!!! Ha vinto Matteo Trentin sbucando all’improvviso! Ingenuo Moser, che non si è accorto dell’arrivo dell’altro corridore della Etixx-Quick Step.

  • 16:50

    Moser ha appena raccontato ai microfoni della Rai di non essersi accorto dell’arrivo di Trentin, circostanza che il suo direttore sportivo non gli ha potuto comunicare perché nel finale della tappa ha perso l’auricolare.

  • 16:51

    Il Gruppo della Maglia Rosa deve ancora arrivare al traguardo, ma nessuno dei big ha attaccato Kruijswijk, sempre accompagnato da Battaglin.

  • 16:54

    Ancora 5km al traguardo per il Gruppo della Maglia Rosa.

  • 16:55

    Gruppo Maglia Rosa ridotto ad una 30ina di elementi.

  • 16:57

    Inizia la salita del Muro di via dei Principi d’Acaja (450m al 14% e punte al 20%) per il gruppo Maglia Rosa.

  • 16:57

    Kruijswijk guida il gruppetto.

  • 16:58

    Valverde, Kruijswijk, Chaves e Nibali procedono tutti gli altri. Iniziata la discesa.

  • 16:59

    Nibali, Valverde e Chaves hanno cercato di allungare in discesa, ma Kruijswijk non si è fatto staccare.

  • 17:00

    700 metri al traguardo per il gruppo in Maglia Rosa.

  • 17:01

    Valverde ha vinto la volata del gruppo, senza riuscire a creare un buco.

  • 17:03

    Questa la gioia di Matteo Trentin (Etixx-Quick Step), vincitore di oggi davanti a Moser e al compagno di squadra Brambilla.

17:31 – Qui tutte le classifiche aggiornate:

Classifica Generale della Maglia Rosa
Classifica a Punti della Maglia Rossa
Classifica Scalatori della Maglia Azzurra
Classifica Giovani della Maglia Bianca

17:05 – Ecco l’ordine d’arrivo:

14:30 – Tra poco il primo aggiornamento sulla tappa di oggi.

Giro d’Italia 2016 | 18a tappa: Muggiò-Pinerolo

Dopo la tappa per velocisti di ieri, oggi al Giro d’Italia si correrà una frazione di “media montagna”. In programma c’è un unico GPM, in grado però di condizionare la corsa: la salita di Prà Martino (2a cat., 4,7 km al 10,5% Pmed, 17% Pmax). I corridori inizieranno la scalata a 24,2km dal traguardo e dopo aver scollinato la strada sarà sostanzialmente in discesa, con l’unica eccezione del Muro di via dei Principi d’Acaja (450m al 14% e punte al 20%). Si tratta di uno strappetto micidiale a 2km dal traguardo, oltretutto su una strada stretta e lastricata in pavé.

Proprio su questo ‘dentello’ potrebbe decidersi la tappa che, a nostro giudizio, vede nuovamente favorito Alejandro Valverde. Lo spagnolo ha già vinto sul traguardo di Andalo ed è pronto a mettere a segno una doppietta al suo esordio al Giro d’Italia proprio nella tappa più lunga – ben 244km – di questa edizione. Per il successo di Valverde immaginiamo un’azione da finisseur, che quindi non dovrebbe rappresentare un grande problema per l’olandese Steven Kruijswijk, destinato a restare saldamente al comando della classifica generale.

Tra i possibili protagonisti anche Diego Ulissi (Lampre-Merida), già vincitore di due tappe in questo Giro d’Italia. Il corridore di Cecina è parso in grandi condizioni anche martedì scorso, dimostrando di non essersi per nulla rilassato dopo i risultati di prestigio già ottenuti. Nel nostro terzetto di favoriti inseriamo anche Esteban Chaves (OricaGreenEDGE) perché il corridore colombiano è sempre brillante quando c’è da affrontare salite molto dure. Un corridore come lui, perfettamente in grado di scattare sui pedali con pendenze del 14%, potrebbe attaccare proprio sul succitato Muro di via dei Principi d’Acaja e riuscire così ad anticipare la concorrenza.

Ci sentiamo di escludere arrivi in volata a ranghi compatti o quasi. Il GPM di Prà Martino dovrebbe infatti fare grande selezione e molto difficilmente gli sprinter riusciranno a scollinare insieme agli scalatori.

Appuntamento dunque alle ore 14:30, orario d’inizio della nostra cronaca in diretta.

Giro d’Italia 2016 | 18a tappa: altimetria, mappa e salite

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Giro d'Italia

giro italia 2020

Tutto su Giro d'Italia →