Evasione Fiscale: blitz della Guardia di Finanza a Genova e Taranto

Da nord a sud, in due distinte operazioni la Guardia di finanza ha scoperto presunti raggiri ai danni dell’erario per complessivi 13,4 milioni di euro. Titolari denunciati.

Siamo ancora a parlare di evasione ai danni del Fisco. Da Genova a Taranto, da Nord a Sud, in due distinte operazioni la Guardia di finanza ha scoperto presunti raggiri all’erario per complessivi 13,4 milioni di euro. Nel mirino della Gdf è finita nel capoluogo pugliese un’impresa operante nel settore della fabbricazione di porte e cancelli metallici che avrebbe occultato guadagni per 12 milioni impiegando lavoratori in nero.

Dalle indagini del Nucleo di polizia tributaria di Taranto è emerso che l’azienda in questione, dal 2006 al 2012, ha documentato i corrispettivi delle vendite e delle prestazioni effettuate ma ha omesso di istituire le scritture contabili obbligatorie nonché di presentare le dovute dichiarazioni annuali. Tredici persone sono state denunciate.

Se l’è cavata con una denuncia anche il titolare di una impresa di Chiavari (Genova) accusato di un’evasione fiscale da un milione e 400mila euro dopo accurati controlli della Guardia di finanza. Ricordiamo che secondo l’ultimo rapporto Eures il 70% degli italiani vorrebbe vedere gli evasori dietro le sbarre.

Nel 2012 le telefonate di privati di cittadini al 117 sono aumentate del 92% per segnalare episodi di evasione. E la fiducia nelle Fiamme gialle cresce: nel 2012, certifica L’Eurispes, si attesta 71%, l’8% in più rispetto l’anno precedente.

Foto © TMNews

I Video di Blogo