Europei di Nuoto Londra 2016: staffetta mista d’argento, Sabbioni di bronzo | Risultati del 17 maggio

Da registrare anche i quarti posti di Piero Codia nei 50 delfino e Andrea Toniato nei 100 rana.

Nella seconda giornata di gare in corsia agli Europei di Nuoto 2016 a Londra sono arrivate altre due medaglie per l’Italia: il bronzo di Simone Sabbioni nei 100 dorso e l’argento della staffetta mista 4×100 misti con ancora Sabbioni per il dorso, Martina Carraro per la rana, Piero Codia per il delfino e Federica Pellegrini per lo stile libero. Ci sono anche i quarti posti di Piero Codia nei 50 farfalla e di Andrea Toniato nei 100 rana.

Italia d’argento nella 4×100 misti mista

L’Italia ha vinto la medaglia d’argento nella staffetta mista dei 4×100 misti.
Gli azzurri scesi in acqua sono Simone Sabbioni per il dorso, Martina Carraro per la rana, Piero Codia per il delfino e Federica Pellegrini per lo stile libero. Il loro tempo finale è stato di 3′ 45″ 74. Oro alla Gran Bretagna con un tempo di 3′ 44″ 56 e Adam Peaty che ha fatto la differenza nella rana. Bronzo per l’Ungheria in 3′ 49″ 50.
Questi i parziali degli azzurri:
Simone Sabbioni 54″ 01
Martina Carraro 1′ 01″ 19
Piero Codia 59″ 37
Federica Pellegrini 53″ 20

I finalisti dei 200 sl

Finalisti 200 sl

L’azzurro Andrea Mitchell D’Arrigo si è qualificato alla finale dei 200 sl con il terzo tempo della sua semifinale e il sesto in totale, nuotando in 1′ 47″ 56. Il migliore è stato l’olandese Sebastiaan Verschueren (1′ 45″ 87).

Katinka Hosszu oro nei 200 dorso

Katinka Hosszu oro

L’ungherese Katinka Hosszu ha vinto l’oro nei 200 dorso con un tempo di 2′ 07″ 01. Per lei è la 32esima medaglia d’oro in manifestazioni internazionali. Argento per l’ucraina Daryna Zevina (2′ 07″ 48), bronzo per la croata Matea Samardzic (2′ 09″ 24).

I finalisti dei 200 misti

Finalisti 200 misti

Federico Turrini si è qualificato alla finale dei 200 misti con un tempo di 2′ 00″ 57, il secondo della sua batteria e il quinto in totale. Il migliore è stato il greco Andreas Vazaios con un crono di 1′ 58″ 47.
L’ungherese Laszlo Cseh, che ha vinto questa gara cinque volte di fila a livello europeo ed è detentore del record continentale e dei campionati, non ha preso parte alla semifinale, preferendo evidentemente altre gare.

Le finaliste dei 100 rana

Finaliste 100 rana

Soltanto Martina Carraro si è qualificata per la finale dei 100 rana con il terzo tempo utile, nuotando in 1’ 07” 53. Arianna Castiglioni, invece, resta fuori avendo ottenuto il decimo crono (1’ 08” 29). La migliore è stata la lituana Ruta Meilutyte, primatista mondiale, che ha stabilito anche il nuovo record dei campionati con un corno di 1’ 06” 16.

Adam Peaty oro nei 100 rana

Adam Peaty

Il primatista del mondo, il britannico Adam Peaty, ha vinto l’oro nei 100 rana senza problemi con un tempo di 48″ 36 (nuovo record dei campionati europei) davanti al suo connazionale Ross Murdoch (59″ 73). Bronzo per il lituano Giedrius Titenis (1′ 00″ 10), mentre l’azzurro Andrea Toniato si è piazzato al quarto posto eguagliando il suo miglior personale in 1′ 00″ 42.

Sjoestroem oro nei 50 farfalla

Sarah Sjoestroem

La svedese Sarah Sjoestroem si conferma campionessa d’Europa nei 50 delfino. La primatista mondiale e iridata in carica ha nuotato in 24” 99. Argento per la danese Jeanette Ottesen (25” 44), bronzo per la britannica Francesca Halsall (25” 48).

Simone Sabbioni bronzo nei 100 dorso

Sabbioni bronzo nei 100 dorso uomini

Simone Sabbioni ha vinto la medaglia di bronzo nei 100 dorso a pari merito con il greco Apostolos Christou che, come lui, ha nuotato in 54” 19. Oro al francese Camille Lacourt con un tempo di 53” 79 e argento al russo Grigory Tarasevich con un crono di 53” 89.
Per Sabbioni è la prima medaglia europea in vasca lunga.

Finaliste dei 100 sl

Finaliste 100 sl

Silvia Di Pietro si è qualificata alla finale dei 100 sl con l’ottavo tempo utile (54″ 77), non ce l’ha fatta invece Erika Ferraioli che ha nuotato in 54″ 96, decimo tempo. La più veloce è stata l’olandese Femke Heemskerk con un crono di 54″ 15.

Andriy Govorov oro nei 50 delfino

Andrey Govorov

L’ucraino Andriy Govorov è il campione d’Europa dei 50 farfalla con un tempo di 22” 92 davanti all’ungherese Laszlo Cseh (23” 31) e al britannico Benjamin Proud (23” 34). Bene Piero Codia che è arrivato quarto con un tempo di 23” 46.

Europei Nuoto Londra 2016: martedì 17 maggio

Seconda giornata di gare in corsia agli Europei di Nuoto 2016 all’Aquatics Centre di Londra e sei medaglie da assegnare nel pomeriggio, dopo le quattro assegnate ieri (e tre per l’Italia, una d’oro e due d’argento).
Questo è quello che ci attende dalle ore 19 in poi:
Finale 50 farfalla uomini con Piero Codia
Semifinali 100 stile libero donne con Erika Ferraioli e Silvia Di Pietro
Finale 100 dorso uomini con Simone Sabbioni
Finale 50 farfalla donne
Finale 100 rana uomini con Andrea Toniato
Semifinali 100 rana donne con Martina Carraro e Arianna Castiglioni
Semifinali 200 misti uomini con Federico Turrini
Finale 200 dorso donne
Semifinali 200 stile libero uomini con Andrea Mitchell D’Arrigo
Finale 4×100 misti mista con l’Italia

Questi invece i risultati di questa mattina nelle batterie:
200 stile libero uomini: Andrea Mitchell D’Arrigo si è qualificato alle semifinali di oggi pomeriggio con il settimo tempo utile, nuotando in 1’ 47” 61. Eliminato invece Filippo Meglio, il suo tempo è stato il 29esimo (1’ 49” 72). Il più veloce è stato il belga Glenn Surgelasse con un crono di 1’ 46” 93.

100 rana donne: due azzurre su quattro in gara si sono qualificate alle semifinali. Passano infatti Martina Carraro con il terzo tempo utile, nuotando in 1’ 07” 73, e Arianna Castiglioni con il settimo tempo (1’ 08” 31). Fuori invece Ilaria Scarcella con il 13esimo tempo (1’ 08” 83) e Lisa Fissneider con il 27esimo (1’ 10” 12). La più brava in batteria è stata la lituana Ruta Meilutyte con un crono di 1’ 06” 97.

200 misti uomini: ce l’ha fatta Federico Turrini a qualificarsi alle semifinali con il settimo tempo utile, nuotando in 2’ 00” 85, mentre il migliore è stato l’ungherese Laszlo Cseh con un crono di 1’ 58” 17.

100 stile libero donne: due azzurre si sono qualificate alle semifinali di oggi pomeriggio, si tratta di Erika Ferraioli, che ha ottenuto l’ottavo miglior tempo nuotando in 54” 70, e Silvia Di Pietro, undicesima in 54” 90. Fuori invece Laura Letrari con il 17esimo tempo (55” 50) e Aglaia Pezzato con il 27esimo (55” 79). La migliore è stata la campionessa olimpica, l’olandese Ranomi Kromowidjojo con un tempo di 53″ 37.

4×100 misti mista: l’Italia è scesa in acqua con Christopher Ciccarese per il dorso, Fabio Scozzoli per la rana, Ilaria Bianchi per il delfino e Federica Pellegrini per lo stile libero. Gli azzurri si sono qualificati alla finale senza probabile con il secondo miglior tempo, nuotando in 3’ 48” 52. Meglio hanno fatto solo i padroni di casa della Gran Bretagna con un tempo di 3’ 47” 92.

Questi i parziali degli azzurri:
Christopher Ciccarese (dorso) 55″ 69
Fabio Scozzoli (rana) 1′ 01″ 09
Ilaria Bianchi (delfino) 58″ 12
Federica Pellegrini (stile libero) 53″ 62

1500 stile libero uomini: dominio degli azzurri nelle batterie. Il miglior tempo è stato di Gregorio Paltrinieri che ha nuotato in 14′ 46″ 81, secondo miglior tempo di Gabriele Detti in 14′ 58″ 56. Entrambi hanno vinto la rispettiva batteria e sono ovviamente qualificati in finale dove saranno uno accanto all’altro a lottare per medaglie.

Risultati Europei Nuoto 2016 del 17 maggio

I Video di Blogo

Ultime notizie su Europei di Nuoto

Tutto su Europei di Nuoto →