Palma Campania, 23enne affetto da turbe psichiche spara in testa alla madre

Una donna di 42 anni residente a Palma Campania, in provincia di Napoli, è ricoverata in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione di neurochirurgia dell’ospedale Cardarelli, nel capoluogo campano, dopo esser stata raggiunta alla testa da un colpo di pistola esploso dal figlio, un ragazzo di 23 anni affetto da turbe psichiche.Nessun motivo apparente. Secondo

Una donna di 42 anni residente a Palma Campania, in provincia di Napoli, è ricoverata in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione di neurochirurgia dell’ospedale Cardarelli, nel capoluogo campano, dopo esser stata raggiunta alla testa da un colpo di pistola esploso dal figlio, un ragazzo di 23 anni affetto da turbe psichiche.

Nessun motivo apparente. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti la donna stava conversando in cucina insieme al marito quando il figlio si è avvicinato armato di pistola – una calibro 6.35 detenuta illegalmente, prontamente sequestrata dagli agenti – ed ha esploso un colpo che ha raggiunto la madre alla testa.

Immediato l’intervento delle autorità, che hanno soccorso la donna – trasportata prima in ospedale a Nola e successivamente al Cardarelli – e tratto in arresto il 23enne, che una volta arrivato in caserma ha ammesso di aver cercato di uccidere la madre ed è stato immediatamente trasferito nel carcere di Poggioreale con l’accusa di tentato omicidio.

(in aggiornamento)

Foto | ©TMNews