Onu, USA: “Il regime nordcoreano sarà distrutto”

Gli ultimi test missilistici della Corea del Nord hanno scatenato la dura reazione degli USA, il mondo sembra sull’orlo della guerra

La seduta del Consiglio di sicurezza dell’Onu che ha avuto come argomento la Corea del Nord, e la sua escalation nucleare, è stato ricco di tensione. L’ambasciatrice americana, Nikki Haley, non ha usato mezze misure. Ha prima affermato che le azioni di Kim Jong-un avvicinano alla guerra e non la allontanano e poi ha chiuso dicendo: “E se ci sarà una guerra, il regime nordcoreano sarà completamente distrutto”.

Gli USA hanno chiesto a tutti i rappresentanti del Consiglio di sicurezza di rompere i legami con la Corea del Nord. L’invito, in particolare, era rivolto alla Cina che fornisce il petrolio a Pyongyang. Il vice rappresentante cinese ha confermato la linea del suo paese: “La Corea del Nord deve rispettare le risoluzioni del Consiglio di sicurezza Onu e adottare misure per la descalation”.

Trump e Xi Jinping, con le dovute differenze, sono d’accordo sul fatto che la Corea del Nord vada tenuta sotto controllo. Linea dura anche per la Francia: “Debolezze o ambiguità non sono un’opzione. Solo la massima fermezza ci darà gli strumenti adatti ad arrivare a una soluzione politica”.

Solo la Russia si è tenuta su una posizione più equilibrata, dopo aver definito urgente lo stop ai test missilistici da parte della Corea del Nord ha invitato Seul a sospendere le proprie esercitazioni per non incendiare ulteriormente una situazione già molto tesa.

Ultime notizie su Donald Trump

Tutto su Donald Trump →