Delitto di Perugia: 3 ore di interrogatorio per Guede

Cosa significa l’interrogatorio di oggi in carcere per Rudy Guede? Forse niente di particolare, o forse che il pm Mignini sta completando il suo puzzle, arricchito di nuovi particolari emersi negli ultimi giorni: il ritrovamento di una borsa macchiata di sangue e la relazione della polizia scientifica che ricostruiva la morte di Meredith. In quest’ultima,

Cosa significa l’interrogatorio di oggi in carcere per Rudy Guede? Forse niente di particolare, o forse che il pm Mignini sta completando il suo puzzle, arricchito di nuovi particolari emersi negli ultimi giorni: il ritrovamento di una borsa macchiata di sangue e la relazione della polizia scientifica che ricostruiva la morte di Meredith. In quest’ultima, in particolare, si evidenziava che la ragazza era stata sgozzata in ginocchio.

L’interrogatorio di Guede di oggi è durato oltre 3 ore. L’ivoriano, unico degli indagati ad aver ammesso la propria presenza sulla scena del crimine, ha ribadito la sua versione: mentre Meredith veniva uccisa si trovava in bagno. L’avvocato Biscotti si è detto soddisfatto: “Rudy ha risposto a tutte le domande e ha ribadito la sua estraneità al fatto”, ha dichiarato. Ma come riporta Quotidiano.net forse siamo alla svolta. Guede ha infatti dichiarato:

Amanda si trovava sulla porta di casa, mentre Raffale Sollecito con un coltello entrava nella camera da letto di Meredith. .

Guede ha inoltre fornito un movente per l’assassinio: una lite per motivi di soldi. Quella sera, Meredith si era accorta che erano spariti 250 euro dal suo cassetto e accusò Amanda del furto. Chissà, la soluzione del caso potrebbe essere davvero più vicina.

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →