Volley, la Calzedonia Verona ha vinto la Challenge Cup 2016

Anche in Russia gli scaligeri hanno vinto per 3-2 contro il Fakel Novy Urengoy.

Se non soffre non è contenta, ma alla fine è riuscita ad alzare la coppa: la Calzedonia Verona, dopo aver vinto la finale di andata della Challenge Cup in casa per 3-2, ha ottenuto lo stesso risultato al ritorno in Russia, contro il Fakel Novy Urengoy.

Oggi la partita per i ragazzi di Andrea Giani è cominciata molto bene. Nel primo set, dopo un iniziale equilibrio che ha visto gli scaligeri arrivare sotto di un punto sia al primo sia al secondo time-out tecnico (8-7 e 16-15), dopo continui sorpassi e contro-sorpassi, alla ripresa del gioco hanno superato i padroni di casa e li hanno staccati chiudendo infine sul 20-25.

Nel secondo set, invece, sono partiti molto meglio i russi che alla prima pausa tecnica erano già avanti di due punti (8-6), poi hanno allungato sul 16-9 alla seconda e hanno mantenuto un considerevole vantaggio di 5-6 punti fino alla fine, ottenendo poi ben sette palle-set (24-17) e chiudendo sul 25-18.

Nel terzo set Verona è tornata sugli scudi. Questo parziale è stato molto simile al primo: tanto equilibrio fino alla seconda pausa tecnica (7-8 alla prima, 16-15 alla seconda), poi Verona ha superato i russi sul 17-18 e li ha staccati ottenendo infine quattro palle-set (2-024), nessuna annullata prima del 20-25 finale.

Il quarto set ha vinto il Fakel Novy Urengoy andare avanti 8-6 al primo time-out tecnico e 16-13 al secondo, poi ha allungato fino al 17-13, ma Verona si è fatta sotto tornando a -2 (17-15), costringendo ai russi a chiedere il time-out discrezionale che è servito a riordinare le idee per allungare nuovamente e chiude sul 25-21 trascinando il match al tie-break.

Nel tie-break, di fatto, non c’è stata storia. Verona è arrivata al cambio campo già con il doppio dei punti dei russi (4-8) e poi ha chiuso agevolmente addirittura sul 6-15, dando l’impressione di essersi complicata la vita da sola nel secondo e quarto set, perché la superiorità rispetto ai russi è maggiore di quanto il risultato possa far sembrare.

Verona, in particolare, si è distinta al servizio, con tre ace di Baranowicz e tre di Starovic, e a muro con cinque block-in di Zingel, altrettanti di Anzani e quattro di Sander.

Risultati della finale di CEV Challenge Cup 2015-2016:
Andata – 30 marzo 2016
Calzedonia Verona – Fakel Novy Urengoy 3-2 (25-18, 27-25, 18-25, 23-25, 15-13)

Ritorno – 3 aprile 2016
Fakel Novy Urengoy – Calzedonia Verona 2-3 (20-25, 25-18, 20-25, 25-21, 6-15)

Foto © CEV

I Video di Blogo

Ultime notizie su Challenge Cup Pallavolo

Tutto su Challenge Cup Pallavolo →