Tirreno-Adriatico 2016: a Van Avermaet la generale. Poker di Cancellara nella crono

Il belga della BMC ha vinto la 51esima edizione della Corsa dei Due Mari.

  • 12:43

    La settima e ultima tappa della Tirreno-Adriatico 2016, la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto, è cominciata! Tra poco avremo i tempi dei primi corridori al via.

  • 12:48

    Finora il migliore all’intermedio è stato Ramunas Navardauskas della Cannondale, che ha transitato al km 4,4 in 4’57”.

  • 12:52

    Abbiamo i primi tempi finali: Svein Tuft dell’Orica GreenEdge ci ha messo 12’ 19”, mentre Ramunas Navardauskas della Cannondale 11’ 47” a una velocità media di 51,428 km/h.

  • 12:53

    Nuovo miglior tempo all’intermedio: è quello di Yves Lampart dell’Etixx-QuickStep, che ha impiegato 4′ 49″.

  • 12:55

    Tempo conclusivo di Evgeni Petrov della Tinkoff: 12′ 18″.

  • 12:58

    Yves Lampaert dell’Etixx-Quick Step è il migliore anche al traguardo con un tempo di 11’ 33”.

  • 12:59

    Elia Viviani del Team Sky chiude in 12’ 06”.

  • 13:02

    Anche Taylor Phinney della BMC chiude in 11’ 33”, ma è secondo dietro Lampaert per pochi centesimi.

  • 13:10

    Manuel Quinziato della BMC chiude in 11’ 55”, mentre Mattia Cattaneo della Lampre-Merida in 11’ 55”.

  • 13:11

    Johan Le Bon della FDJ stabilisce il nuovo miglior tempo in 11’ 21”.

  • 13:12

    Alex Dowsett della Movistar, ex detentore del record dell’ora, chiude in 11’ 23” ed è secondo.

  • 13:41

    Anche Tony Martin dell’Etixx-Quick Step chiude in 11′ 23″

  • 13:48

    Al momento in testa c’è Johan Le Bon della FDJ con un tempo di 11’ 21”, dietro di lui Alex Dowsett della Movistar e Tony Martin dell’Etixx-Quick Step con lo stesso tempo di 11’ 23”.

  • 13:50

    Maciej Bodnar della Tinkoff è quarto per ora con un tempo di 11’ 25”.

  • 13:51

    Thomas Leezer della LottoNL-Jumbo va al quarto posto in 11’ 24”. È partito ora uno dei favoriti, il campione del mondo in carica nella crono, Vasil Kiryienka del Team Sky.

  • 13:53

    Per Daniel Oss della BMC il tempo finale è di 11’ 45”.

  • 13:59

    Il leader è ancora Johan Le Bon della FDJ con un tempo di 11′ 21″

  • 14:02

    Vasil Kiriyenka del Team Sky chiude in 11’ 28” ed è sesto per ora. Il suo tempo però è migliore di quello dell’anno scorso su questo stesso percorso: fu di 11′ 32″.

  • 14:13

    Manuele Boaro della Tinkoff chiude in 11’ 36”.

  • 14:18

    Questi per ora i primi cinque:
    1) Johan Le Bon (FDJ) 11′ 21”
    2) Tony Martin (Etixx-Quick Step) 11′ 23”
    3) Alex Dowsett (Movistar) 11′ 23″
    4) Tom Leezer (LottoNL-Jumbo) 11′ 24”
    5) Maciej Bodnar (Tinkoff) 11’ 25″

  • 14:22

    Intanto il cielo di San Benedetto del Tronto non promette nulla di buono. La situazione potrebbe peggiorare per gli ultimi al via, che sono poi coloro che lottano per la Maglia Azzurra.

  • 14:25

    Ricordiamo che l’anno scorso, su questo stesso percorso, vinse Fabian Cancellara con un tempo di 11′ 23″, lo stesso che oggi hanno segnato Alex Dowsett e Tony Martin, ma di 2″ più lento del sorprendente Johan Le Bon.

  • 14:29

    Daniele Bennati della Tinkoff chiude in 11′ 53″ ed è per ora 25°. Parte ora Fabian Cancellara.

  • 14:33

    Sta partendo Fernando Gaviria dell’Etixx-Quick Step, bi-campione del mondo su pista e vincitore in questa Tirreno-Adriatico della tappa di Montalto di Castro.

  • 14:35

    4′ 40″ è il tempo di Fabian Cancellara all’intermedio, è il migliore finora, di ben 9″ meglio di Kiryenka, Lampare e Clement che erano stati i migliori fino a questo momento a metà percorso. Ora però per l’elvetico c’è il vento contrario.

  • 14:38

    4′ 52″ è invece l’intermedio di Gaviria, di 2″ migliore dell’attuale leader Le Bon.

  • 14:41

    11′ 08″ è il tempo finale di Fabian Cancellara, che si conferma la Locomotiva di Berna. Rispetto all’anno scorso si è migliorato di ben 15″ e ha fatto meglio di Le Bon di 13″.

  • 14:43

    È davvero difficile pensare che qualcun altro possa fare meglio di Fabian Cancellara, che ha ottenuto un tempo stratosferico. Sono però ancora tutti da fare i giochi per la Maglia Azzurra.

  • 14:55

    Rigoberto Uran della Cannondale chiude in 12′ 23″ ed è 82°.

  • 14:58

    Il portoghese Nelson Oliveira della Movistar chiude in 11′ 32″ ed è 10°. Intanto è partito Domenico Pozzovivo dell’AG2R La Mondiale.

  • 15:02

    Vincenzo Nibali si riscalda, il via per lui è fissato alle 15:28

  • 15:05

    È partito intanto Diego Ulissi della Lampre-Merida.

  • 15:07

    Parte anche Edvald Boasson Hagen della Dimension Data.

  • 15:16

    Diego Ulissi chiude in 11′ 54″, è 41°.

  • 15:18

    Il riscaldamento di Peter Sagan acclamato dalla folla

  • 15:18

    Per Tejay Van Garderen della BMC il tempo finale è di 12′ 01″, è 54° per ora.

  • 15:20

    11′ 27″ è il tempo di Edvald Boasson Hagen che per ora è ottavo.

  • 15:21

    Giovanni Visconti della Movistar chiude in 11′ 57″ ed è 44° per ora.

  • 15:27

    Alejandro Valverde della Movistar ha chiuso in 11′ 58″.

  • 15:28

    Parte Vincenzo Nibali.

  • 15:30

    Ora è partito anche Michal Kwiatkowski del Team Sky.

  • 15:33

    4′ 48″ è il tempo di Nibali all’intermedio è a +8″ da Cancellara.

  • 15:35

    Bauke Mollema, compagno di squadra di Cancellara nella Trek-Segafredo, ha chiuso con 40″ di ritardo dallo svizzero.

  • 15:38

    Parte ora Gianluca Brambilla dell’Etixx-Quick Step, che cercherà di difendere il suo attuale 5° posto in classifica generale.

  • 15:39

    Vincenzo Nibali chiude con 26″ di ritardo rispetto a Cancellara.

  • 15:42

    Michal Kwiatkowski del Team Sky chiude in 11’ 47”, è 30° per ora. Deludente la sua prova.

  • 15:43

    È partito Peter Sagan della Tinkoff.

  • 15:44

    Al via anche Zdenek Stybar dell’Etixx-Quick Step.

  • 15:46

    È partito ora Greg Van Avermaet della BMC, riuscirà a difendere la Maglia Azzurra?

  • 15:48

    Thibaut Pinot della FDJ chiude in 11′ 35 ed è per ora 19°

  • 15:50

    Gianluca Brambilla dell’Etixx-Quick Step chiude in 12′ 10″ ed è 90°.

  • 15:52

    All’arrivo mancano Sagan, Stybar e Van Avermaet, che si giocano anche la Maglia Azzurra.

  • 15:53

    Peter Sagan chiude in 11′ 32″, è 11°.

  • 15:56

    Zdenek Stybar dell’Etixx-Quick Step chiude in 12′ 05″ e dunque scivolerà in classifica generale in quarta posizione.

  • 15:57

    11′ 39″ è il tempo finale di Greg Van Avermaet che per un solo secondo mantiene la Maglia Azzurra!

Per un solo secondo Greg Van Avermaet ha vinto la Tirreno-Adriatico 2016 davanti al campione del mondo Peter Sagan. Il belga della BMC è riuscito a difendere la Maglia Azzurra conquistata ieri, mentre la vittoria della crono di San Benedetto del Tronto è andata ancora una volta a Fabian Cancellara della Trek Segafredo: per l’elvetico è poker e ora aspetta che gli sia intitolato un tratto del lungomare o che quanto meno sia nominato cittadino onorario. La sua prestazione è stata davvero incredibile, visto che rispetto all’anno scorso, su questo stesso percorso, si è migliorato di 15″. Un peccato che per la Locomotiva di Berna questo sia l’ultimo anno da professionista.

Sul terzo gradino del podio dietro Van Avermaet e Sagan troviamo il giovane Bob Jungels dell’Etixx-Quick Step, che è anche il titolare della Maglia Bianca. Il migliore degli italiani è Vincenzo Nibali dell’Astana che si piazza al sesto posto.
La Maglia Rossa della classifica a punti va a Peter Sagan, mentre Cesare Benedetti della Bora Argon ha vinto la classifica scalatori.

Fabian Cancellara ha vinto la crono di San Benedetto del Tronto

Questi i primi dieci classificati della crono:
1) Fabian Cancellara (Trek-Segafredo) 11′ 08″
2) Johan Le Bon (FDJ) +13″
3) Tony Martin (Etixx-Quick Step) +15″
4) Alex Dowsett (Movistar) +15″
5) Thomas Leezer (Team Lotto-NL Jumbo) +16″
6) Maciej Bodnar (Tinkoff) +17″
7) Alexandre Geniez (FDJ) +18″
8) Edvald Boasson Hagen (Dimension Data) +19″
9) Vasil Kiryienka (Team Sky) +20″
10) Damiano Caruso (BMC) +22″

Podio Tirreno-Adriatico 2016

Questa la top-ten della classifica generale finale:
1) Greg Van Avermaet (BMC) 20h 42′ 22″
2) Peter Sagan (Tinkoff) +1″
3) Bob Jungels (Etixx-Quick Step) +23″
4) Sebastien Reichenbach (FDJ) +24″
5) Thibaut Pinot (FDJ) +24″
6) Vincenzo Nibali (Astana) +29″
7) Zdenek Stybar (Etixx-Quick Step) +33″
8) Michal Kwiatkowski (Team Sky) +39″
9) Bauke Mollema (Trek-Segafredo) +45″
10) Roman Kreuziger (Tinkoff) +48″

Il racconto della crono di San Benedetto del Tronto

Tirreno-Adriatico 2016: la crono di San Benedetto del Tronto

La Tirreno-Adriatico 2016 si chiude oggi con la tradizionale cronometro individuale di San Benedetto del Tronto. Solo 10 km che però quest’anno potrebbero essere decisivi per la classifica finale. La Maglia Azzurra è sulle spalle di Greg Van Avermaet della BMC, che l’ha conquistata ieri grazie alla bella vittoria nella sesta tappa da Castelraimondo a Cepagatti, riuscendo a rimontare sul campione del mondo Peter Sagan e a batterlo nel testa a testa finale.

Il belga oggi avrà il vantaggio di partire per ultimo e dunque di conoscere già l’esito della prova contro il tempo dei suoi principali rivali per la leadership in classifica. Il vantaggio di Van Avermaet è di 7” rispetto a Zedenek Stybar dell’Etixx Quick Step, il ceco che ha indossato la Maglia Azzurra per tre giorni, mentre Peter Sagandella Tinkoff ha un ritardo di 8”, poi Bob Jungels e Gianluca Brambilla dell’Etixx-Quick Step ne anno 21” e Thibaut Pinot e Sebastien Reichenbach della FDJ ne hanno 28”. Un corridore solitamente abbastanza bravo nelle cronometro è Michael Kwiatkowski del Team Sky, che ha un ritardo di 31”, mentre Vincenzo Nibali dell’Astana, che pure se la cava abbastanza bene (ma se la caverebbe meglio se fosse una cronoscalata), al momento chiude la top-ten con un ritardo di 34”.

In una cronometro così breve non è detto che vinca un cronoman puro, anche se è ovvio che uomini come Fabian Cancellara della Trek Segafredo, Tony Martin dell’Etixx-Quick Step, il campione del mondo in carica nella crono Vasil Kiryienka del Team Sky e Taylor Phinney della BMC dovrebbero avere una marcia in più nella tappa di oggi. È pur vero che gli uomini di classifica saranno spinti da una maggiore motivazione e non ci meraviglieremmo di un exploit dei vari Van Avermaet, Sagan Stybar o Jungels.
Cancellara, invece, è in forte ritardo in classifica generale, visto che ha accumulato 8’ 49” e ancora peggio ha fatto Tony Martin, che è a 19’ 37” da Van Avermaet. Di certo, però, sono a caccia di soddisfazioni. L’anno scorso vinse proprio Cancellara.

Per quanto riguarda il percorso, è completamente piatto, il rilevamento cronometrico intermedio è posto al km 4,4, a Porto d’Ascoli. Sono solo 10050 metri e la tappa è disegnata ricalcando il circuito finale delle tappe conclusive degli anni ’90 e 2000. Inoltre questa crono è identica a quella del 2015 che, come detto, vide il trionfo di Cancellara. Si parte da viale Tamerici, si procede verso Porto d’Ascoli lungo il mare, poi da Piazza Salvo d’Acquisto dove c’è il rilevamento cronometrico intermedio si prosegue per circa 750 metri prima di risalire fino a San Benedetto del Tronto, in viale Buozzi. Gli ultimi 3 km sono su strade ampie e prevalentemente rettilinea, anzi, gli ultimi 2,5 km sono proprio un lungo rettilineo su carreggiata di 8 m di larghezza e fondo asfaltato.

Il primo atleta parte alle ore 12:35 e l’ultimo dovrebbe arrivare intorno alle 16:10. La diretta tv è garantita da RaiSport, dalle 14:10 su RaiSport 1, poi dalle 15:10 fino al termine su Raitre e dalle 16:10 in poi c’è il dopo-tappa con tutte le classifiche, le interviste e le premiazioni finali di nuovo su RaiSport 1. La telecronaca è di Francesco Pancani con il commento tecnico di Silvio Martinello. Lo streaming è sul sito ufficiale della Rai.
Qui su Blogo potrete seguire tutti gli aggiornamenti in tempo reale.

Tirreno-Adriatico 2016: altimetria crono San Benedetto del Tronto

Altimetria crono San Benedetto del Tronto

Qui in alto l’altimetria totale della cronometro, qui di seguito il dettaglio degli ultimi chilometri

Atimetria ultimi km Tirreno-Adriatico 2016 crono

Tirreno-Adriatico 2016: planimetria crono San Benedetto del Tronto

Planimetria 7a tappa Tirreno-Adriatico 2016 crono San Benedetto del Tronto

In alto c’è la planimetria totale della crono, qui sotto il dettaglio della partenza

Planimetria partenza crono San Benedetto del Tronto

e qui il dettaglio dell’arrivo

Tirreno-Adriatico planimetria arrivo crono 15 marzo 2016

Tirreno-Adriatico 2016: ordine di partenza della crono di San Benedetto del Tronto

Nella gallery qui di seguito l’ordine di partenza con l’indicazione del nome del corridore, il numero di dorsale, il codice Uci, la nazionalità, la sigla della squadra e l’orario di partenza.

I Video di Blogo.it