Ore 12 – Le ronde controllano. E chi controlla le ronde?

L’ha pronunciata il sindaco di Padova Flavio Zanonato la frase/sintesi, sulle ronde: “Siamo giunti al paradosso, alle guardie dei guardiani; il risultato pratico è che le forze dell’ordine adesso devono impegnarsi per proteggere i rondisti anziché i cittadini nei quartieri”. E l’ha portato il presidente dell’Antimafia ed ex ministro dell’interno Giuseppe Pisanu (Pdl) l’attacco politico

L’ha pronunciata il sindaco di Padova Flavio Zanonato la frase/sintesi, sulle ronde: “Siamo giunti al paradosso, alle guardie dei guardiani; il risultato pratico è che le forze dell’ordine adesso devono impegnarsi per proteggere i rondisti anziché i cittadini nei quartieri”.

E l’ha portato il presidente dell’Antimafia ed ex ministro dell’interno Giuseppe Pisanu (Pdl) l’attacco politico al Governo: “Le ronde sono un vulnus all’efficienza del nostro sistema di sicurezza. C’è gran confusione nella maggioranza, una politica miope e quasi xenofoba. Sui migranti si sta sbagliando tutto”.

Insomma, parafrasando il compianto grande campione di ciclismo Gino Bartali, il toscano Ginettaccio: “L’è tutto sbagliato, l’è’ tutto da rifare”.

A Napoli partono le ronde antipedofilia. C’è il rischio di un’orgia … di ronde.

In effetti la cronaca di questi giorni parla di scontri tra ronde e centri sociali, di poliziotti che scortano le ronde per evitare il caos. Insomma i fatti sembrano dimostrare chiaramente che le scelte tanto strombazzate dal governo sulla sicurezza non solo sono inutili, ma anche dannose.

E, tant’è sembri il contrario ascoltando i nostri ministri e guardando i tiggì o sfogliando i giornali, i dati del bilancio 2008 del crimine sono fortemente in calo, con tendenza a diminuire ulteriormente nel 2009. Ronde e rondisti permettendo.

E allora tutto questo polverone? Cosa non si fa per raccattare voti!