Falso fotografo di Vibe Magazine molestava donne: arrestato

A volte se ne sentono anche in Italia di storie del genere, con il classico falso agente di divi o presunti tali che approfitta della voglia di sfondare delle aspiranti modelle, sostenendo di poter “aprire porte” o dare spintarelle in cambio di qualche favore sessuale. Tutto il mondo è paese. E infatti la storia di

A volte se ne sentono anche in Italia di storie del genere, con il classico falso agente di divi o presunti tali che approfitta della voglia di sfondare delle aspiranti modelle, sostenendo di poter “aprire porte” o dare spintarelle in cambio di qualche favore sessuale. Tutto il mondo è paese. E infatti la storia di Keith Nichols, è esemplare: si spacciava per un fotografo di Vibe Magazine a Los Angeles, per molestare donne. L’hanno beccato.

Solo che qui come avvenivano le molestie, all’atto pratico? Nichols diceva di “prendeva le misure”, fuor di metafora, per una linea di costumi da bagno che le ragazze avrebbero dovuto indossare, e per prenderle, queste misure, chiaramente le ragazze dovevano spogliarsi. E lui ne approfittava per dare una palpatina lì, una toccatina là… delle volte anche in pubblico.

Ha spiegato Blake Chow, della polizia di L.A., che ha fermato il maniaco:

“Keith Nichols non è un fotografo, e le ragazze della zona dovrebbero saperlo. E’ un truffatore, un molestatore, potenzialmente pericoloso”

Nichols, ventiduenne, infatti non era un fotografo: bensì una guardia giurata.

Foto | Flickr

I Video di Blogo