USA 2016, Donald Trump denuncia frodi elettorali in Virginia, New Hampshire e California

Trump ha denunciato gravi brogli elettorali in Virginia, New Hampshire e California, tre Stati andati a Hillary Clinton.

Il Presidente eletto Donald Trump è tornato in possesso del proprio account di Twitter e poche ore dopo l’affondo nei confronti di Hillary Clinton – il cui staff ha annunciato la propria partecipazione al riconteggio dei voti in Wisconsin – ha pubblicato una serie di tweet in cui sostiene non soltanto di aver vinto la Presidenza USA grazie ai voti del Collegio Elettorale – 290 sui 270 necessari – ma anche il voto popolare se si escludono i “milioni di voti illegali registrati”.

Oltre alla vittoria schiacciante al Collegio Elettorale, ho anche vinto il voto popolare se togliamo quei milioni di persone che hanno votato illegalmente.

E, ancora:

Sarebbe stato molto più facile vincere il cosiddetto voto popolare se avessi fatto campagna elettorale in 3 o 4 stati invece dei 15 Stati che ho visitato.

Non solo. Senza fornire uno straccio di prova, nello stile che ormai lo contraddistingue, Trump ha anche denunciato gravi brogli elettorali in Virginia, New Hampshire e California, tre Stati andati a Hillary Clinton, e accusato i media statunitensi di non aver denunciato la cosa.

Al momento si tratta di accuse campate in aria, non supportate da alcuna prova.

Ultime notizie su Donald Trump

Tutto su Donald Trump →