Colombia, nuovo accordo di pace tra governo e FARC

Il primo accordo era stato bocciato dal popolo colombiano con un referendum, lo scorso ottobre.

Il governo della Colombia e le Forze Armate Rivoluzionarie Colombiane (FARC) hanno siglato, questa mattina alle 11 (ora di Bogotà) un nuovo accordo di pace, che rivede e migliora quello precedente firmato pochi mesi fa e bocciato dal popolo colombiano con un referendum.

Il nuovo testo è stato firmato dal presidente colombiano Juan Manuel Santos e dal leader delle FARC, il comandante Timoshenko, entrambi dichiaratamente intenzionati e impegnati per porre fine alla guerriglia durata più di mezzo secolo.

Il nuovo accordo dovrà comunque essere valutato dal Congresso, dove Santos ha la maggioranza, ma non sarà invece sottoposto a nuovo referendum. Alvaro Uribe, ex presidente della Colombia che in passato tentò due volte l’accordo – fortemente al ribasso per i rivoluzionari-narcotrafficanti – con le FARC ha criticato duramente sia il primo che il secondo testo, e in generale l’opposizione colombiana sembra molto critica su diversi aspetti dell’accordo.