Sondaggi referendum costituzionale: i “no” continuano a salire

Le intenzioni di voto in vista del referendum del 4 dicembre 2016.

Secondo i sondaggi Index Research trasmessi a Piazza Pulita, i contrari al referendum costituzionale che si voterà il 4 dicembre 2016 continuano a salire: nella settimana trascorsa sono aumentare di sei punti decimali, arrivando al 52,8%.

I favorevoli alla riforma hanno invece perso sei decimali, scendendo al 47,2%. La forbice, quindi, inizia a farsi significativa, anche alla luce delle tantissime difficoltà che hanno registrato i sondaggisti, negli ultimi anni, a fotografare con correttezza l’esito delle consultazioni.

Il trend, insomma, viene confermato: i contrari aumentano leggermente settimana dopo settimana, rendendo vani gli sforzi che Renzi e Boschi stanno concentrando in tutta Italia. Il sentimento “anti”, in questo periodo storico, è semplicemente troppo forte.

Qualche segnale di ordine un po’ diverso lo possono dare soltanto le rilevazioni interne al fronte degli indecisi: il 21% degli elettori non ha ancora deciso quale sarà il suo voto. Tra questi, il 27,6% è orientato al sì; il 23,8% è orientato all’astensionismo e solo 14,3% è orientato al no (la percentuale restante non ha dichiarato tendenze). La proiezione che ne segue ribalta la questione, portando in vantaggio i favorevoli (50,8 vs 49,2%). Ma si tratta davvero di numeri da prendere con le pinze.

Ultime notizie su Referendum

Tutto su Referendum →