Ferrara: 32enne cubano in preda a raptus uccide a coltellate il coinquilino Ivan Benuzzi, arrestato

Momenti di pura follia ieri sera a Casumaro, in provincia di Ferrara, dove un parrucchiere cubano di 32 anni, Batista Santiesteban Lesther Yrankis, ha ucciso a coltellate il suo coinquilino, Ivan Benuzzi, autista di 54 anni. I due si erano conosciuti durante un viaggio a Cuba di quest’ultimo, nel 2001. Era nata un’amicizia e l’anno


Momenti di pura follia ieri sera a Casumaro, in provincia di Ferrara, dove un parrucchiere cubano di 32 anni, Batista Santiesteban Lesther Yrankis, ha ucciso a coltellate il suo coinquilino, Ivan Benuzzi, autista di 54 anni.

I due si erano conosciuti durante un viaggio a Cuba di quest’ultimo, nel 2001. Era nata un’amicizia e l’anno successivo il cubano si era trasferito a Casumaro, nell’abitazione che Benuzzi condivideva con la sua compagna.

Tra i due si era instaurato un rapporto padre-figlio, ma Yrankis da qualche tempo aveva iniziato a soffrire di disturbi psichici e pare che nessuno se ne fosse accorto. Ieri sera la tragedia.

In preda ad un raptus il cubano ha preso un coltello da cucina lungo 22 centimetri e si è accanito su Benuzzi, uccidendolo quasi subito. Le grida dell’uomo hanno attirato la sua compagna, che si è precipitata a vedere cosa era successo.

A quel punto Yrankis ha cercato di uccidere anche lei, che però è riuscita a fuggire e chiamare i soccorsi. Quando gli agenti sono giunti sul posto, il cubano ha subito confessato il delitto dicendo “Ho ucciso mio padre“.

Via | Il Resto Del Carlino
Foto | Ansa

I Video di Blogo.it