PensForFreedom a Stoccolma: 23 artisti contro Donald Trump

23 caricature di Donald Trump a Stoccolma: l’arte figurativa contro il candidato repubblicano

La mattina di giovedì 3 novembre scorso, a Stoccolma, in Svezia, sul ponte che unisce le isole di Gamla Stan e Sodernmalm, sono comparse 23 caricature del candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti Donald Trump.

Per poco più di un’ora, prima che un vigilante svedese ricevesse l’ordine di tenere pulito il ponte e strapparli uno ad uno, una lunga fila di volti di Trump, ritratto nei modi più dissacranti, provocatori ed evocativi possibile, ha incuriosito centinaia di persone. Obiettivo: usare la guerrilla art per impedire a Trump di diventare l’uomo più potente del mondo.

Probabilmente la decisione delle autorità di rimuovere i manifesti non ha tanto fini di “decoro” urbano: l’iniziativa infatti, hanno spiegato gli organizzatori, era completamente abusiva e nessuno ha pagato per l’affissione delle caricature.

Il progetto ha un sito internet e una pagina Instagram, #Pensforfreedom.

“Come le persone anche le penne possono essere di ogni forma e dimensione: spesse, sottili, gialle, nere, bianche, rosse e persino oro. Siamo convinti che la differenza sia un valore. Ma per qualcun altro ‘differenza’ significa solo donnacce e uomini cattivi.

Veniamo al punto: in città c’è un nuovo sceriffo, folle, che ha capelli orrendi come i suoi valori umani. A pochi giorni da oggi potrebbe diventare l’uomo più potente del mondo, una una realtà che ben pochi di noi vorrebbero vivere. Ed è nostro dovere fare di tutto per evitarlo. Prendere una posizione. Ora o mai più.

Questa penna dice “no” al fanatismo ed allo sciovinismo. Dice “no” alla costruzione di muri e alla politica della paura. Questa penna è per la libertà.

Partecipa all’azione. Disegna la primadonna e postala su Instagram con l’hashtag #pensforfreedom”

Le immagini, che potete scorrere nella gallery in testa a questo post, ritraggono Trump nel modo meno lusinghiero possibile: un’arte talmente forte che in centinaia, tra turisti e svedesi, si sono fermati a fotografare e osservare, perlopiù divertiti, l’arte dell’improvvisato collettivo di vignettisti, cui ognuno può aspirare. Tra gli artisti più famosi autori delle caricature ci sono gli svedesi Stina Wirsén, Pia Simensen e Dennis Eriksson, ma i ritratti sono stati eseguiti da diversi artisti americani, sudafricani ed europei.

“Non avrei mai pensato che il volto di Trump mi avrebbe fatto ridere”

ha detto a Blogo un’anziana passante, visibilmente divertita. L’iniziativa è stata ideata da Pen Store e Acne, due agenzie pubblicitarie specializzate in prodotti di cancelleria: secondo Stockholm Direkt, che cita Mikael Vig di Acne, entrambe hanno il dichiarato scopo di aiutare le persone ad esprimere la propria libertà attraverso il disegno, l’arte e la scrittura.

Foto | © Andrea Spinelli Barrile

Ultime notizie su Donald Trump

Tutto su Donald Trump →