Delitto di Garlasco: tutti gli errori commessi sulla scena del crimine

Il delitto di Garlasco è ancora insoluto perché gli inquirenti hanno compromesso la scena del crimine? Dopo aver letto questo articolo di Panorama, già in parte anticipato ieri, il dubbio viene. Antonio Rossitto scrive infatti che dalla relazione dei Ris saltano fuori numerosi errori procedurali. Si può leggere di “numerose tracce per deposizione ematica” sul

Il delitto di Garlasco è ancora insoluto perché gli inquirenti hanno compromesso la scena del crimine? Dopo aver letto questo articolo di Panorama, già in parte anticipato ieri, il dubbio viene. Antonio Rossitto scrive infatti che dalla relazione dei Ris saltano fuori numerosi errori procedurali. Si può leggere di “numerose tracce per deposizione ematica” sul pavimento del soggiorno e in direzione del corridoio, con “un medesimo disegno che ricorda nella forma la lettera greca lambda”.

I segni non appartengono né a suole di scarpa e nemmeno ai “depositi lasciati dalla cassa mortuaria”. Da dove vengono allora? Risposta preoccupante: da un’incuria nello spostare un divano. “L’originaria posizione del divano, così come ripreso dall’Arma territoriale di Pavia all’atto del primo sopralluogo, era parzialmente sovrapposta all’area in cui sono state osservate le tracce lambda”. I segni quindi sono da attribuire “alle prime attività sulla scena del crimine, allorquando il sangue della vittima non era completamente coagulato”.

Resta il dubbio se siano stati commessi errori tali da compromettere il resto dell’indagine, ma non possiamo che sperare che non sia successo e che il giallo sia risolto al più presto.

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →