Cev Cup volley maschile: Perugia stesa in casa dalla Dinamo Mosca

Block Devils ko 3-0 nel Challenge Round della Cev Cup.

Troppo forte la Dinamo Mosca per la Sir Safety Perugia che oggi ha perso l’andata del Challenge Round della Cev Cup (che corrispondono ai quarti di finale) in casa, davanti a un PalaEvangelisti riempito da oltre tremila persone. La strada verso le semifinali per i Block Devils è in salita e anche molto impervia, mentre per i russi è assolutamente in discesa, visto che a Mosca avranno bisogno di vincere solo due set per essere sicuri di passare il turno.

Perugia, dopo una buona partenza nel primo set, è stata sopraffatta dagli avversari soprattutto a muro, con dodici block-in vincenti subiti in tre set, e in battuta: i russi hanno messo a segno cinque ace e come sempre i migliori in questo fondamentale sono stati Holt e Zaytsev.

Proprio per Ivan Zaytsev è stato particolarmente emozionante affrontare una squadra in cui una volta ha militato, fino al 2006 quando ancora faceva il palleggiatore, e più in generale tornare in Italia da avversario, ma da campione ha affrontato al meglio la pressione ed è stato uno dei migliori in campo con 17 punti e il 60% in attacco.

Per Perugia, invece, il best scorer è stato Atanasijevic che ha messo a segno da solo 14 punti, ma per i bianconeri la nota positiva è stato soprattutto il recupero a pieno regime di Russell, che aveva avuto qualche acciacco fisico nei giorni scorsi.

Il match di ritorno è il programma il 2 marzo a Mosca e più che un’impresa a Buti e compagni serve proprio un miracolo per accedere alla semifinale. In ogni caso tentare non nuoce, se non altro l’obiettivo è quello di fare quanto meno una buona figura dal punto di vista del gioco.

Questo il risultato del match di andata giocato stasera al PalaEvangelisti:
Sir Safety-Sicoma Perugia – Dinamo Mosca 0-3 (20-25, 19-25, 22-25)

Ecco le dichiarazioni del capitano di Perugia Simone Buti:

“Sapevamo che Mosca era una squadra fortissima ma noi stasera potevamo fare meglio e rischiare di più. Poi però quando abbiamo provato a fare qualcosa in più abbiamo anche sbagliato tanto ed è diventato difficile rimanere al loro passo”

E queste le parole di Ivan Zaytsev:

“È stato davvero emozionante tornare qui, con tutti i ricordi che ho di questo palazzetto e dello scudetto vinto con Macerata. Abbiamo giocato bene, la squadra è stata compatta e siamo riusciti a tenere alta la concentrazione senza perdere il filo della partita”

Foto © CEV

I Video di Blogo