Piazzapulita | Puntata 27 ottobre 2016

Piazzapulita: la puntata del 27 ottobre 2016

  • 21.22

    Copertina dedicata al terremoto.

  • 21.22

    Maria Elena Boschi non ci sarà, saltata la sua ospitata.

  • 21.28

    La presidente della Camera Laura Boldrini in studio.

  • 21.30

    Boldrini sottolinea che i terremotati non vogliono essere dimenticati e assicura vicinanza dello Stato. Poi su L’Aquila: “La ricostruzione adesso sta procedendo”.

  • 21.33

    Sul caso Gorino, Boldrini: “Non me la voglio e me la posso prendere con chi ha paura, ma con chi la fomenta, con chi la usa per fini elettorali”.

  • 21.34

    Boldrini: “Le frasi di Salvini sui poliziotti che devono disobbedire gli ordini ingiusti non le giudico, si commentano da sole”.

  • 21.36

    Boldrini:”La questione dell’integrazione è molto seria. Non viene con la bacchetta magica”

  • 21.40

    Boldrini parla di una legge recentemente approvata che “inasprisce le pene per i caporali e non dà più alibi alle aziende”.

  • 21.41

    In un servizio si parla della proposta di dimezzare lo stipendio dei parlamentari.

  • 21.42

    Razzi mostra la sua camera d’albergo, 1200 euro al mese. Ne incassa 3500 di diaria.

  • 21.48

    Il comizio di Di Battista dopo il rinvio deciso dal Parlamento sulla proposta del M5S: “Renzi mi sta sui cogli0ni”.

  • 21.50

    Boldrini chiede segnali forti sui costi della politica: “Io mi sono ridotta lo stipendio da Presidente del 30%, ho ridotto il numero dei miei collaboratori e il loro stipendio; ho rinunciato all’alloggio di servizio”.

  • 21.50

    Boldrini: “In questi anni alla Camera abbiamo risparmiato 270 milioni di euro”.

  • 21.51

    Boldrini: “Quella dei 5 stelle è solo una delle proposte, alla Camera ce ne sono altre sull’indennità dei parlamentari”.

  • 21.52

    Boldrini: “Lo stipendio dei parlamentari va discusso, va portato in linea con quello dei parlamenti europei. In Italia i collaboratori vengono pagati direttamente dal deputato e non dalla Camera”.

  • 21.53

    Boldrini nota che l’indennità del parlamentare italiano è più bassa di quella di un parlamentare tedesco.

  • 22.01

    Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris in studio.

  • 22.01

    De Magistris: “Il dissenso politico con Renzi è molto forte, ma ci deve essere il dialogo istituzionale”.

  • 22.03

    De Magistris: “Renzi non è un uomo politico a cui mi ispiro dal punto di vista del pensiero”.

  • 22.04

    De Magistris spiega che Renzi è il Premier con il quale da sindaco di Napoli si sente più distante politicamente.

  • 22.06

    De Magistris su Napoli: “500 profughi libici sono stati accolti dalla nostra città”.

  • 22.08

    De Magistris: “Non credo che Renzi si dimetterà se vincerà il no, ma si indebolirà. Adesso nessuno vuole andare al voto, neanche il M5S”.

  • 22.08

    Secondo De Magistris Renzi da tempo sta attuando una “svolta neo-autoritaria”.

  • 22.09

    De Magistris su Raggi: “Sono rimasto colpito dall’approccio inadeguato, parlano solo di questione morale e di poltrone”.

  • 22.10

    Damilano in studio.

  • 22.12

    De Magistris si dice disponibile al confronto con Renzi sul referendum.

  • 22.12

    De Magistris: “Renzi non è stato un rottamatore, ma un saldatore”.

  • 22.14

    De Magistris punta alla politica nazionale? Risposta: “Sono disposto a raccontare l’esperienza napoletana al di fuori dei confini della città, questo sì”.

  • 22.15

    De Magistris: “Io sono un uomo di sinistra, ma bisogna parlare a tutti: autonomia, libertà, onestà, coraggio e stare in mezzo alla gente. A differenza di Renzi che quando gira è circondato da poliziotti”.

  • 22.16

    Tg Porco di Sabina Guzzanti. Che imita Lucia Annunziata e Matteo Renzi.

  • 22.30

    Damilano in studio. Sondaggi sul referendum. Il sì cresce, ma resta davanti il no.

  • 22.35

    Sondaggio sul dimezzamento degli stipendi dei parlamentari.

  • 22.37

    Quanto guadagnano i parlamentari: 12 mila euro netti di stipendio al mese. Più i privilegi.

  • 22.37

    I benefit dei deputati.

  • 22.38

    L’ambizioso della settimana è Romano Prodi, la stella cadente è Matteo Salvini: “La sua Lega sembra al palo”.

  • 22.42

    Dopo la pubblicità si torna a parlare di immigrati e di Gorino.

  • 22.46

    Gino Strada in studio.

  • 22.46

    Un servizio racconta cosa sta succedendo ad Aleppo, dove muoiono centinaia di bambini.

  • 22.49

    Strada: “Tutti questi morti si potrebbero evitare. I bambini rappresentano il 35% delle vittime di guerre. La guerra uccide soprattutto i civili. Chi ha voglia di continuare con questo orrore?”.

  • 22.52

    Strada: “I Presidenti degli Stati non vanno in guerra, i loro figli non vanno in guerra, non vengono bombardati. Facile per loro parlare di guerra giusta…”.

  • 22.54

    Strada: “La guerra al terrorismo è una bufala totale, scattò con l’invasione dell’Afghanistan, che peraltro non c’entrava niente con le Torri Gemelle”.

  • 22.56

    Strada: “Questo momento storico è ideale perché i cittadini si mobilitino e chiedano ai governi di abolire la guerra”.

  • 22.57

    Con un servizio si torna a parlare delle 12 donne migranti respinte a Gorino.

  • 22.59

    Strada definisce quello di Gorino un “esempio di inciviltà” e nega che in Italia ci sia l’invasione dei migranti: “È una strumentalizzazione”.

  • 23.05

    Strada: “Se vediamo una persona a terra che non sta bene bisogna aiutarla. Il mondo dove c’è solidarietà è più bello, mentre questo è un mondo che sembra una giunga; un mondo triste e gretto”.

  • 23.14

    In onda un servizio su Gorino: parlano i cittadini.

  • 23.17

    “Meglio incivili che avere le scimmie. Mandela ammazzava i bianchi, era un terrorista”.

  • 23.18

    Borgonzoni della Lega: “Queste parole non rispecchiano i motivi che hanno spinto alle barricate”.

  • 23.20

    Don Fabio, parroco di Brescia: “Da 3 anni si chiede disponibilità all’accoglienza. Dire ‘non lo sapevamo’ è fuori luogo”.

  • 23.23

    Borgonzoni: “L’emergenza dopo tre anni dovrebbe essere finita, altrimenti non è più emergenza”.

  • 23.26

    La signora che aveva parlato di “scimmie” è raggiunta in diretta da Monteleone: “Io sono nata in Africa, sono venuta in Italia per stare in pace. Non dico che non debbano essere salvati, ma non portateli tutti in Italia”.

  • 23.31

    Don Fabio: “Gli stranieri che arrivano non mettono in crisi la nostra situazione. Altre scelte mettono in crisi le nostre realtà”.

  • 23.33

    La testimonianza di alcune giovani donne africane arrivate in Italia, a Gorino.

  • 23.44

    Borgonzoni: “Oggi a Bari i migranti appena arrivati hanno manifestato ribaltando i bidoni della spazzatura in strada”.

  • 23.46

    Formigli fa notare che rimpatriare un immigrato che non è né semplice né economico.

  • 23.47

    In onda un reportage su Calais: scontro tra Polizia e migranti.

  • 23.52

    Le immagini mostrano lo smantellamento della jungle di Calais.

  • 23.54

    Sondaggio sul caso Gorino.

  • 23.54

    Don Fabio: “L’idea che la mia comunità sia superiore al bene comune è malsana”.

  • 23.55

    Si parla di vaccini, dopo la pubblicità.

  • 00.04

    Calo delle vaccinazioni, l’Italia è al di sotto della soglia limite.

  • 00.06

    L’intervista all’ex medico inglese Wakefield, autore di un documentario anti vaccini.

  • 00.12

    Fabrizio Pregliasco, virologo: “Le vaccinazioni hanno due limiti: bisogna fidarsi perché lo facciamo mentre stiamo bene. E non mostra i risultati”.

  • 00.13

    Dottoressa Lesmo, medico pediatra: “I vaccini sono farmaci; hanno indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali e possibili effetti avversi”.

  • 00.16

    Lesmo: “I vaccini possono essere utili in talune condizioni”. Poi aggiunge: “Per esempio non esistono bambini morti di rosolia”.

  • 00.17

    L’intervista Gabriele, chiede che lo Stato paghi i danni subiti dal figlio dopo essere stato vaccinato.

  • 00.24

    Parenzo paragona Wakefield ai negazionisti della Shoah.

  • 00.25

    Parenzo: “Non possiamo curarci attraverso Wikipedia, attraverso la rete”.

  • 00.33

    Il caso delle famiglie che pagano le conseguenze di chi decide di non vaccinare i propri figli.

  • 00.36

    La storia di una bambina morta di meningite. La pediatra consigliò alla madre di non vaccinarla.

  • 00.39

    Pregliasco: “In Italia solo 4 vaccini sono obbligatori. L’obbligatorietà è una forzatura dello Stato per ottenere un risultato per l’interesse della collettività”.

  • 00.42

    Lesmo: “Meningite non è una malattia dovuta ad un germe specifico, ma a un gruppo di germi patogeni diversi. Non ci sarà mai un vaccino che potrà difenderci da tutte le meningiti”.

  • 00.45

    L’intervista a Bebe Vio, campionessa paralimpica, è malata di meningite.

  • 00.48

    Bebe Vio: “Sto bene così, ho le mie protesi, posso fare qualsiasi cosa. Anche se sono un mezzo cadavere, mi manca quasi tutto”.

  • 00.48

    Il pediatra di Bebe consigliò alla madre di non vaccinarla.

  • 00.50

    Finisce la puntata.

Piazzapulita, il talk show di La7 condotto da Corrado Formigli, torna in onda questa sera. Si tratta del quinto appuntamento della sesta stagione. Blogo seguirà l’intera puntata in liveblogging a partire dalle ore 21.10.

Piazzapulita | Anticipazioni puntata 27 ottobre 2016

Tra gli ospiti di Corrado Formigli: il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi, la Presidente della Camera Laura Boldrini, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, il fondatore di Emergency Gino Strada e Marco Damilano de l’Espresso, presenza fissa del programma.

In primo piano referendum costituzionale, emergenza immigrazione e Legge di Stabilità.

Nel corso della puntata in onda il Tg Porco di Sabina Guzzanti.

Piazzapulita è un programma prodotto da Magnolia per La7, scritto da Corrado Formigli, Davide Bandiera, Mariano Cirino, Vittorio Zincone e Gemma Montinaro. Il produttore Magnolia è Flaminia Sacerdote. Curatore per La7, Francesco Del Gratta. La regia è di Fabio Calvi.

Piazzapulita | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di Piazzapulita, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il liveblogging.

Piazzapulita | Second screen

Piazzapulita ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter

I Video di Blogo

Ultime notizie su Piazzapulita

Tutto su Piazzapulita →