Siria, vertice Italia-Francia-Germania: “No a sanzioni alla Russia”

Siria, vertice Italia-Francia-Germania: “No a sanzioni alla Russia”.

Si è tenuto oggi a Villa Madama a Roma un vertice trilaterale tra i ministri degli Esteri di Italia, Francia e Germania Sono stati i bombardamenti di Aleppo e le possibili sanzioni contro la Russia, per il suo sostegno al regime siriano di Bashar al Assad, a tenere banco al trilaterale tra i ministri degli Esteri di Italia, Francia e Germania a Villa Madama a Roma.

La “priorità” di Francia e delle cancellerie europee “non è entrare in un ciclo di sanzioni” alla Russia, ha dichiarato il ministro degli esteri francese Jean-Marc Ayrault:

“Questa è la situazione in cui ci troviamo. I bombardamenti proseguono da ore. Se non per via aerea, sono pezzi di artiglieria o carri armati appostati attorno ad Aleppo e il massacro continua. Sto lanciando un appello per fermare questo massacro, per salvare la popolazione di Aleppo. Non è mai troppo tardi per la pace”.

Obiettivo è convincere Mosca a fermare i bombardamenti ad Aleppo, aprire un corridoio umanitario e riprendere il processo politico, ha detto Ayrault, al termine dell’incontro con i ministri Paolo Gentiloni e Frank-Walter Steinmeier.

“Avevamo scommesso che la Russia desse un contributo positivo, influenzando il regime di Assad – ha sottolineato Gentiloni – Dobbiamo prendere atto che soprattutto nelle ultime settimane non è stato così”.

Intanto gli Stati Uniti e la Russia hanno annunciato due giorni di colloqui, sabato a Losanna e domenica a Londra.