Wta San Pietroburgo 2016 | Vinci in finale con la Bencic

Tennis. Wta San Pietroburgo 2016. Roberta Vinci elimina Ana Ivanovic, 7-5; 6-4 e conquista la finale con la Bencic.

Wta San Pietroburgo 2016. Roberta Vinci batta Ana Ivanovic 7-5; 6-4 e conquista la finale, la prima in carriera in un torneo Premier.

Partita vinta con merito dall’azzurra che, dimenticate le incertezze palesate nel quarto con la Babos, a tratti, ha dominato la serba con le sue solite tramite di gioco, alle quali Ana non ha saputa controbattere. Eppure, il match era iniziato molto bene per l’ex numero uno del mondo. Break immediato nel primo set e Vinci sotto 0-3. L’azzurra entra pian piano in partita e gioca un gran game in risposta nel quinto gioco che le consente di accorciare le distanze prima di completare la rimonta sul 3-3. Alla parità segue una fase di equilibrio che dura fino al 5-5 quando Roberta torna a imbrigliare la rivale e si prende un altro break, ai vantaggi, per il 6-5, subito confermato a 30 per il 7-5 con cui si conclude la prima frazione.

Nel secondo parziale, entrambe le contendenti tengono la battuta senza problemi fino al 3-3. E’ la Ivanovic a cedere per prima con la Vinci letale a concretizzare l’unica occasione concessa dalla rivale sul 30-40 nel settimo gioco. Roberta conserva il vantaggio e va a servire per il match avanti 5-4. La Ivanovic prova l’ultimo assalto ma l’azzurra respinge il break point sotto 30-40 e con tre punti di fila si prende la meritata finale contro la Bencic (6-4; 6-3) con la Kasaktina.

Wta San Pietroburgo | La semifinale Vinci-Ivanovic

Wta San Pietroburgo 2016. Oggi alle 12 (in diretta su Supertennis), Roberta Vinci affronta Ana Ivanovic nella semifinale della prima edizione del torneo russo di categoria Premier.

Roberta ha raggiunto il traguardo grazie alle due vittorie sulla Wickmayer all’esordio e sulla Babos, ieri, in un combattuto quarto di finale terminato 7-6, 4-6; 7-6 con l’azzurra indietro 2-5 nel terzo set. Percorso netto, invece, per la Ivanovic, vincitrice su Gasparyan e Kozlova, due avversarie ampiamente alla portata della serba, seguita a San Pietroburgo dal coach Nigel Sears, ristabilitosi pienamente dopo il malore occorsogli tre settimane fa, agli Australian Open, sulle tribune della Rod Laver Arena.

Precedenti a favore della Ivanovic (5-3) anche se l’ultimo incontro è piuttosto datato e risale a Carlsbad ’13 con vittoria della serba, 6-2 al terzo set. Risultati, dunque, poco indicativi. Partita, quella odierna, dal pronostico incerto. Si affrontano due tenniste dallo stile di gioco opposto. Potente quello della Ivanovic, più vario quello della Vinci che deve approfittare delle occasioni che, quasi certamente, la serba le concederà nel corso del match.

Al termine di Ivanovic-Vinci, la seconda semifinale tra Belinda Bencic, prima testa di serie del seeding e la sorprendente Daria Kasaktina, n°63 del ranking Wta.

vinci-ivanovic-semifinale-wta-san-pietroburgo.jpg