Atp Buenos Aires 2016 | Thiem vince con Nadal, in finale c’è Almagro

Tennis. Atp Buenos Aires 2016. Dominic Thiem batte Nadal al terzo set e approda in finale con Almagro, vincitore su Ferrer

Atp Buenos Aires 2016. Che impresa per Dominic Thiem. L’austriaco elimina Nadal 6-4; 4-6; 7-6(4) e conquista, con merito, la finale nella quale affronterà Nico Almagro, vincitore del derby iberico con Ferrer 6-4; 7-5 con un unico break per set. Tre ore prima, David aveva completato vittoriosamente il recupero del quarto di finale con Cuevas.

E’ durata quasi tre ore la semifinale tra Nadal e Thiem disputata in un clima torrido e umido. Avvio favorevole al maiorchino che apre il primo set con un break. Svanita l’emozione iniziale, l’austriaco azzera subito lo svantaggio e approfitta di un Rafa davvero poco ispirato. L’iberico, evidentemente non al meglio, dissemina ben 23 errori gratuiti e perde il parziale 6-4 con il break subito, a 30, sul 4-4.

Nel secondo set, i game sono più combattuti ma entrambi i contendenti, pur senza esaltare, tengono la battuta. La svolta sul 5-4, quando Thiem, per la prima volta sotto pressione al servizio, perde il decimo gioco, a 30, e consente a Nadal di riportare in parità la contesa con il 6-4.

La conferma che quello di Buenos Aires è un Nadal lontano dalla forma migliore arriva con il break per l’austriaco che apre la terza frazione. Buon per Rafa che Thiem non sia continuo. Nel quarto gioco, Dominic fallisce una palla game per allungare 3-1, restituisce il break e si ritrova sul 2-2. Segue una fase interlocutoria della partita che si ravviva sul 5-4 per Nadal con l’iberico che si procura un match point in risposta ai vantaggi che Thiem annulla con coraggio con uno splendido dritto a fil di riga.

Alla fine, dopo oltre 10 minuti, l’austriaco riesce a impattare 5-5 e a resiste fino al tie break. Nadal lo comincia malissimo con un doppio fallo al quale l’avversario replica con due punti di fila. Dal 3-0, Thiem incrementa ulteriormente il gap grazie agli errori di Nadal e si procura ben 5 match point sul 6-1. Tre se ne vanno poi un dritto sul fondo di Rafa libera l’esultanza dell’austriaco che raggiunge la sua quinta finale in carriera, tutte negli Atp 250.

Nadal tornerà in campo la settimana prossima a Rio de Janeiro. Dominato nella finale di Doha da Djokovic, eliminato da Verdasco al debutto all’Australian Open e ora sconfitto da Thiem a B.Aires. Non è certo un bell’inizio di stagione per il maiorchino…

Atp Buenos Aires 2016 | I quarti di finale

atp-buenos-aires-2016-nadal-semifinale.jpg

Venerdì 12 febbraio 2016

Atp Buenos Aires 2016. Nadal non concede scampo a Lorenzi, lo batte 7-6; 6-2 e passa in semifinale.

Il primo set si apre con un break di Nadal nel quarto game. Rafa, non certo al 100% della condizione, perde il vantaggio poco dopo con Lorenzi che gli strappa il servizio, a 30, nel settimo gioco e conferma il controbreak per il 4-4. La parità acquieta il match che vive una fase tutt’altro che esaltante fino al tie break. Con due mini break, Nadal allunga subito 3-0 ma Lorenzi li recupera entrambi prima di cinque minuti di interruzione a causa del malore di uno spettatore sugli spalti per il troppo caldo. Si riprende e Paolo impatta 3-3 prima del cambio di campo. E’ l’ultimo punto per il senese. A Nadal basta una piccola accelerazione per assestarne 4 e conquistare il 7-3.

Nel secondo parziale, giocato sempre a ritmi bassi anche per l’elevata umidità, Nadal ottiene un facile break, a 15, nel terzo gioco. Lorenzi prova subito a riavvicinarsi ma non concretizza due immediate opportunità per il controbreak nel game seguente. Nadal si salva e senza più concedere nulla, aumenta il gap con un ulteriore break sul 4-2 e ottiene il 6-2 che vale la seconda semifinale consecutiva a Buenos Aires nella quale, sabato, affronterà Dominic Thiem (6-4, 6-2 a Lajovic).

Semifinale anche per Nico Almagro che interrompe il trend negativo con Tsonga e lo batte 6-2; 7-5. Nel secondo set, un unico break per l’iberico sul 5-5 che decide la partita. Interrotta per pioggia la sfida tra Ferrer e Cuevas con David avanti 4-2 nel primo set. Si riprende oggi pomeriggio. Il vincitore disputerà poi la semifinale, in tarda serata, con Almagro.

Atp Buenos Aires 2016 | Programma quarti di finale

Atp Buenos Aires 2016. Oggi i quarti di finale dell’Argentina Open. Il programma, come di consueto, comincia alle 18 ora italiana, per poi concludersi nella nottata italiana.

Nel primo match si fronteggiano Thiem e Lajovic. Quest’ultimo ha eliminato, agli ottavi, la quarta testa di serie del seeding, John Isner in una sfida molto equilibrata decisa dal tie break nel terzo set, terminato 8-6 per il serbo con match point sprecato dall’avversario sul 5-6. Thiem ha ceduto un set sia a Carreno Busta che a Elias, due habituèe della terra battuta. Nonostante il cammino, fin qui, altalenante, è il giovane austriaco il favorito per il passaggio in semifinale contro il vincente di Nadal-Lorenzi.

L’incontro tra Rafa e Paolo comincerà non prima delle 20.30 italiane (diretta tv su Supertennis). C’è un unico precedente tra i due, datato 2011. Si giocava agli Internazionali e l’azzurro riuscì nell’impresa di strappare un set all’iberico (6-7; 6-4; 6-0). Lorenzi arriva alla sfida odierna nelle migliori condizioni possibili. La scorsa settimana ha raggiunto la semifinale a Quito. A Buenos Aires, invece, sono arrivate due belle vittorie in rimonta su Andujar e Schwartzman, avversari non certo semplici da affrontare sul rosso.

lorenzi-nadal-atp-buenos-aires-2016.jpg

Incerto e non convincente il debutto di Nadal con Monaco, superato con un doppio 6-4. Nel dopo partita, Rafa ha rivelato di aver sofferto di mal di stomaco, lamentandosi inoltre con gli organizzatori per la collocazione del match odierno, a suo dire, troppo ravvicinata dopo la conclusione, oltre la mezzanotte argentina, di quello di ieri. Pronostico, ovviamente, dalla parte di Rafa ma Lorenzi deve provare almeno a impensierirlo.

Alle 23 circa, match interessante tra Tsonga e Almagro. Per il tennista di Murcia, JW è un autentico tabù con sei sconfitte in altrettanti confronti diretti anche se l’ultimo risale al 2012. La partita è incrociata con quella tra Ferrer e Cuevas che conclude il programma non prima dell’1 ora italiana.