Coppa Italia volley maschile 2016: arriva il terzo arbitro al Video Check

Per la prima volta la FIPAV designerà anche il “terzo uomo”.

La Lega Volley di pallavolo maschile continua gli esperimenti per migliorare e velocizzare le operazioni del Video Check. In occasione della Final Four della Del Monte Coppa Italia in programma questo weekend, 6 e 7 febbraio, nell’ambito del Volley Land 2016 al Forum di Assago, per la prima volta la FIPAV designerà anche un “terzo uomo”.

L’arbitro di riserva, in pratica, non dovrà solo stare a guardare la partita ed essere a disposizione in caso di problemi del primo o del secondo arbitro, ma avrà un ruolo attivo e importantissimo: sederà accanto agli addetti al Video Check (che sono anch’essi arbitri) e controllerà le immagini quando una delle due squadre chiamerà l’intervento della tecnologia, poi comunicherà via radio il responso. La comunicazione tra i tre arbitri avviene grazie a dei walkie-talkie digitali criptati di proprietà della Lega e che sono usati anche in Champions League.

Questa novità permetterà di ridurre significativamente il tempo dedicato agli interventi del Video Check perché eviterà al secondo arbitro di fare la “passeggiata” dalla sua postazione in campo fino al tavolo del Video Check, una perdita di tempo che spesso irrita i giocatori in campo.

Ricordiamo che il Video Check della Lega Volley italiana è considerato il migliore al mondo, tanto da essere utilizzato a livello internazionale anche per le competizioni continentali e mondiali (quando viene chiamato solo “Challenge”).

Il terzo arbitro impiegato per l’analisi delle immagini del Video Check potrebbe rendere le operazioni ancora più rapide e precise.

Foto © Lega Volley