Sondaggi elezioni 2013: Berlusconi non salva il Pdl, il Pd al 33%

La ‘Lista Monti’ al 25%


L’effetto Berlusconi c’è o non c’è? Per i sondaggisti al momento è questa la domanda più complicata, e infatti danno tutti risposte diverse. Qualche giorno fa un sondaggio Swg ci diceva che con Silvio Berlusconi di nuovo in campo il Pdl cresceva, eccome. Oggi, le rilevazioni Emg dicono il contrario: il Popolo delle Libertà addirittura scende e arriva al 16% preciso. Anche se questi sono dati precedenti al tour de force televisivo del Cavaliere, difficile che la situazione possa ribaltarsi. E infatti Berlusconi sta seriamente pensando di cedere il passo. Anche la Lega non se la ride più: la base sta lanciando chiari messaggi al leader Maroni: nonostante le dichiarazioni l’elettorato padano è preoccupato che il loro nuovo segretario ci caschi. E infatti paga subito dazio: oltre mezzo punto perso e 5,8%.

Diversa la situazione dall’altra parte dello schieramento, dove il Pd continua a fare la parte del leone, non ne vuole sapere di scendere a arriva a toccare il 32,9% (+ 0,7). Una crescita, sembra, a spese di Sel, che torna al 5,1% cedendo oltre mezzo punto. E il Terzo Polo? Finalmente un po’ se la ride: guadagna un punto percentuale e arriva al 12,2%. Ma la vera novità della settimana è che Mentana ha fatto il calcoli ‘come se’. E cioè, come se Monti si fosse già messo alla guida di Pdl + Terzo Polo per le elezioni 2013. La notizia è che questa formazione arriverebbe al 25,1%. Con gli ex Pdl antimontiani e la Destra di Storace alleati a cui rimarrebbero i rimasugli del 5,2%. Ma la situazione è ancora troppo confusa per sapere come andrebbe a finire se questo scenario – comunque probabile – effettivamente si realizzasse.

Vediamo la situazione fuori dai poli: il Movimento 5 Stelle cede qualcosa in seguito alle polemiche ma rimane sempre altissimo al 16,6%, mentre l’Italia dei Valori di Di Pietro non esce dal tunnel, arriva all’1,4% e non avrà probabilmente altre speranze se non unirsi alla nuova ‘cosa’ arancione di De Magistris e della sinistra radicale che al momento è data all’1,9%. Poca roba, ma è ancora presto per vedere che impatto avrà sulla scena politica la creatura che il Sindaco di Napoli sta forgiando.

Guarda la gallery: Sondaggio Emg 18 dicembre

Sondaggio Emg 18 dicembre
Sondaggio Emg 18 dicembre
Sondaggio Emg 18 dicembre
Sondaggio Emg 18 dicembre
Sondaggio Emg 18 dicembre
Sondaggio Emg 18 dicembre
Sondaggio Emg 18 dicembre

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →