Australian Open 2016: Djokovic in finale, Federer ko in quattro set

Australian Open 2016. Djokovic batte Federer in semifinale 6-1; 6-2; 3-6; 6-3 in poco più di due ore di gioco. Sesta finale in carriera a Melbourne per il serbo

  • 09.25

    Tra cinque minuti circa l’ingresso in campo di Federer e Djokovic, semifinalisti dell’Australian Open 2016. Il match potrebbe giocarsi al coperto

  • 09.28

    Slitta di almeno quindici minuti l’inizio della semifinale

  • 09.33

    Federer e Djokovic pronti a entrare sulla Rod Laver Arena. Si giocherà con il tetto aperto

  • 09.36

    Effettuato il sorteggio. Comincia il riscaldamento.

  • 09.40

    La partita è iniziata. Djokovic serve per primo nel game inaugurale del PRIMO SET

  • 09.42

    Djokovic tiene rapidamente la battuta a 0 nel primo game del primo set. 0-1

  • 09.45

    Break Djokovic nel secondo gioco del primo set. Federer perde la battuta a 15. Score di 8-1 per il serbo e 0-2.

  • 09.49

    Djokovic incrementa il vantaggio e sale 0-3 nel primo set. Federer troppo contratto e non ancora in partita. 12-2 per il serbo nei primi tre game. Da segnalare due passanti magnifici di Nole.

  • 09.51

    Federer smuove il punteggio e vince il quarto game, a 0, in battuta. 1-3 Djokovic primo set.

  • 09.55

    Rapidamente, Djokovic vince il quinto gioco al servizio a 30 e sale 1-4 nel primo parziale. Federer risale da 40-0 ma con un errore di dritto regala il punto conclusivo al rivale

  • 09.59

    Altro break Djokovic nel sesto game. 1-5 per Nole nel primo set. Federer perde di nuovo la battuta a 15. Lento e impacciato l’elvetico, totalmente in balia del rivale

  • 10.03

    Djokovic vince il PRIMO SET, 1-6. in 22 minuti. Nel game conclusivo, Federer risale da 40-0 a 40-30 ma non basta. Dominio del serbo, punteggio giusto

  • 10.08

    Federer conquista il primo game del SECONDO SET, 1-0. Altro brivido per l’elvetico che deve sventare un break point sul 30-40 con una combinazione vincente servizio-dritto

  • 10.11

    Con rapidità, Djokovic impatta 1-1. Secondo gioco a 0 per Nole che si conferma inattaccabile in battuta

  • 10.13

    Break a 0 per Djokovic nel terzo game del secondo set. 1-2 per il serbo. Federer ripiomba nelle incertezze e subisce la maggiore verve del rivale. Si fa dura per l’elvetico

  • 10.18

    Djokovic conferma il break a 30 e allunga 1-3 nel secondo set. Federer di nuovo costretto a inseguire

  • 10.21

    Altro break per Djokovic nel quinto gioco del secondo set. 1-4 per Nole. Federer non c’è e Nole lo annienta in risposta, lasciandolo a 15. Non c’è partita. Monologo del serbo in appena 40 minuti

  • 10.25

    Djokovic incrementa il gap nel secondo set, 1-5. Federer inesistente in ribattuta. Che batosta, finora, per lo svizzero già arrivato a 20 gratuiti

  • 10.29

    Federer salva due set point nel corso del settimo game del secondo parziale

  • 10.31

    Federer accorcia le distanze. Con sofferenza, Roger annulla due set point nel settimo gioco e si porta sul 2-5 nel secondo set. Dopo la pausa, Djokovic va a servire per chiudere

  • 10.35

    Djokovic conquista il secondo set, 2-6. Nell’ultimo game, Nole si impone a 0. Sono passati appena 55 minuti. Ora Federer deve quantomeno evitare la batosta

  • 10.37

    Comincia il TERZO SET. Il pubblico della Rod Laver Arena prova a scuotere Federer

  • 10.39

    Federer rimonta da 15-30 e vince il game iniziale del terzo set in battuta. 1-0. Per la prima volta, Roger è in vantaggio nella partita

  • 10.42

    Djokovic impatta 1-1 nel terzo set. Nole tiene la battuta a 30 grazie anche ad altri 3 errori non forzati di Federer

  • 10.45

    Federer si riporta in vantaggio nel terzo parziale, 2-1. Altro game incoraggiante al servizio per Roger con Nole fermo a 15.

  • 10.48

    Djokovic non concede chance in risposta a Federer nel quarto gioco. Game a 0 e 2-2 nel terzo set

  • 10.52

    Federer cancella una palla break sotto 30-40 nel quinto game e con tre punti di fila torna avanti, 3-2, nel terzo parziale

  • 10.58

    E’ in corso il sesto game del terzo set. Federer ha sprecato le prime palle break del match facendosi rimontare da 15-40

  • 11.02

    Prosegue la lotta nel sesto game. Federer sta impensierendo Djokovic in risposta.

  • 11.05

    BREAK FEDERER. L’elvetico allunga nel terzo set ed è avanti 4-2. Djokovic capitola al quarto break point ai vantaggi dopo una lotta durata 14 minuti. Partita riaperta ?

  • 11.09

    Federer conferma il break a 30 nel settimo game e si porta sul 5-2 nel terzo set. Pugnetto dell’elvetico, finalmente in partita

  • 11.13

    Djokovic accorcia nell’ottavo game in battuta. Siamo 5-3 nel terzo set. Federer si appresta a servire per portare la partita al quarto

  • 11.18

    Federer spreca due set point al servizio sul 5-3 del terzo set. Altro game lottato. Siamo ai vantaggi

  • 11.20

    FEDERER VINCE IL TERZO SET, 6-3. L’errore di Djokovic sul terzo set point per l’elvetico prolunga la partita, scenario impensabile dopo la prima ora di gioco. Che orgoglio, Roger. A un passo dal baratro, Federer ferma l’assolo di Nole e riapre il match

  • 11.25

    Partita interrotta. Si sta valutando la chiusura del tetto per la possibilità di pioggia

  • 11.27

    E’ in corso la chiusura del tetto sulla Rod Laver Arena

  • 11.31

    Si riprende a giocare. Inizia il QUARTO SET con Djokovic in battuta

  • 11.34

    Djokovic vince il primo game del quarto set, 0-1. Occasione potenziale sprecata per Federer che si fa rimontare da 0-30 con 4 punti di fila

  • 11.36

    Federer ristabilisce la parità nel quarto parziale, 1-1. Grazie anche a due ace, l’elvetico tiene il servizio a 30

  • 11.39

    Djokovic lascia Federer a 15 nel terzo gioco e torna avanti, 1-2, nella quarta frazione

  • 11.42

    Federer conferma la continuità in battuta. Quarto game a 0 e ancora equilibrio. 2-2 nel quarto set. Due ore di gioco.

  • 11.46

    Con un ace, Djokovic ottiene il punto che gli consente di portarsi avanti 2-3 nel quarto parziale nel quale, finora, domina il servizio

  • 11.50

    Ancora parità. Stavolta è Federer a mantenere la battuta, a 15, nel sesto game del quarto set. 3-3.

  • 11.52

    Djokovic sale 3-4 nel quarto set. Nessuna chance per Federer in risposta. Ora l’elvetico va a servire sotto pressione e non può sbagliare

  • 11.56

    BREAK DJOKOVIC che ora va a servire per la vittoria sul 3-5 del quarto set. Sotto 30-40, Federer viene fulminato con un tracciante di rovescio su un’improvvida discesa a rete.

  • 12.00

    VINCE DJOKOVIC. 6-3 il punteggio del quarto set che qualifica Nole alla sesta finale all’Australian Open. Risultato giusto. La fiammata di Federer è dura poco più di venti minuti

Australian Open 2016. Djokovic elimina Federer 6-1; 6-2; 3-6; 6-3 e conquista la finale per la sesta volta in carriera a Melbourne.

Vittoria meritata per il numero uno del mondo. Primi due set dominati dal serbo. Federer, contratto e troppo falloso, subisce l’incedere del rivale e subisce un veloce 6-1; 6-2 in meno di un’ora di gioco con quattro break al passivo. Roger, finalmente, si scuote nel terzo parziale. A un passo dalla disfatta, l’elvetico salva un pericoloso break point sul 2-2; 30-40 e strappa per la prima volta il servizio a Nole nel game seguente durato un quarto d’ora. Avanti 4-2, Federer controlla il vantaggio e prolunga la sfida.

Dopo la chiusura del tetto della Rod Laver Arena per il pericolo pioggia, il quarto set segue, senza emozioni, la successione dei servizi fino al 4-3 per Djokovic. Nell’ottavo game, Federer rimonta da 0-30 con un pregevole passante di rovescio in rincorso. E’ il punto più bello della partita ma anche l’ultimo per Roger che ne subisce sei di fila e si arrende al 6-3.

Pochi rimpianti per Roger. Djokovic si è dimostrato di nuovo più forte. Domenica, contro Murray o Raonic, sarà ovviamente lui il favorito per il titolo.

Australian Open 2016 | Il live di Federer-Djokovic

Australian Open 2016 | La semifinale Federer-Djokovic

Australian Open 2016. Oggi, alle 9.30, Federer e Djokovic si affrontano nella semifinale della parte alta del tabellone del torneo maschile. Seguiremo la partita in diretta, con cronaca e aggiornamenti in tempo reale sul punteggio.

Sembra davvero superfluo presentare, per l’ennesima volta, la sfida tra Roger e Nole. Quello di stamattina è il 45° scontro diretto. Finora il bilancio è in perfetta parità (22/22). In tre occasioni, i due si sono incrociati a Melbourne. Nel 2007, vittoria di Federer agli ottavi. Nel 2008 e 2011, Djokovic si è imposto in semifinale per poi vincere il torneo in finale contro Tsonga e Murray. Solo lo scorso anno, abbiamo assistito ben 8 volte al confronto serbo-elvetico con Djokovic vincitore in cinque finali (Wimbledon, Us Open, Roma, Indian Wells, Atp Finals) e Federer in due (Dubai e Cincinnati) con l’aggiunta del successo nel round robin delle Finals londinesi.

Se si esclude l’inaspettata fatica di Djokovic con Simon agli ottavi (5 set e 4 ore di gioco), entrambi sono arrivati in semifinale senza troppa fatica. Prima settimana al risparmio per il numero uno del mondo con Chung, Halys e Seppi poi, scampato il pericolo con Simon, il veloce ko inferto ai quarti a Nishikori ha dissipato ogni dubbio sulla condizione del serbo.

federer-djokovic-semifinale-australian-open-2016.jpg

Molto bene Federer che ha avuto un unico e breve passaggio a vuoto con Dimitrov al terzo turno, unico avversario a riuscire a strappargli un set. Non ci è riuscito nemmeno Berdych il quale, dopo una buona prima parte di torneo, puntualmente si è sciolto al cospetto di un big.

Nonostante l’ottimo cammino di Roger, non si può non considerare Djokovic il favorito per la qualificazione in finale. Il serbo, da un anno ormai, ha dimostrato di essere letale e infallibile nelle fasi decisivi di Slam e Masters. Federer, dal canto suo, deve provare ad accorciare il più possibile gli scambi (e la partita) e a sfruttare le occasioni che l’avversario gli concederà. Le 18 palle break sprecate dall’elvetico nella finale dello Us Open gridano ancora vendetta e non sempre Nole è in vena di regali.

Domani mattina, la seconda semifinale tra Murray e Raonic.

I Video di Blogo.it