Cassazione: via libera al referendum costituzionale

Via libera della Cassazione al voto referendario sulla riforma Boschi.

La Corte di Cassazione ha formalmente dato il via libera al referendum costituzionale sulla riforma Boschi validando le oltre 500.000 firme depositate dal Comitato per il Sì per richiedere la consultazione sulla riforma.

La notizia è stata data su Twitter dallo stesso Comitato promotore e retwittata dal Presidente del Consiglio Renzi:

Ora il governo avrà sessanta giorni per scegliere la data del referendum: si ipotizzano il 13 o il 20 novembre, anche se non si esclude il successivo fine settimana, quello del 27 novembre. Il testo sul quale gli italiani dovranno esprimersi sarà il seguente:

“Approvate il testo della legge costituzionale concernente ‘disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del Cnel e la revisione del titolo V della parte II della Costituzionè, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016?”

Una volta scelta la data il Presidente della Repubblica potrà emettere il decreto di indizione ma va detto che il referendum si sarebbe svolto in ogni caso perchè ne avevano fatto richiesta un quinto dei parlamentari.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →