La Gabbia Open | Puntata 20 luglio 2016

La Gabbia Open: la puntata di mercoledì 20 luglio 2016

  • 21.26

    Inizia la puntata, editoriale di Paragone.

  • 21.28

    In apertura un servizio sull’attentato di Nizza.

  • 21.34

    Gino Strada: “Se si continua in questa direzione dobbiamo aspettarci più morti e più lutti”.

  • 21.35

    Strada: “La guerra è stata scelta a livello internazionale negli ultimi 15 anni. L’unica prospettiva realistica è quella di un mondo senza guerre”.

  • 21.38

    Strada osserva che oggi la guerra è chiamata “operazione di pace”. Poi sull’islam: “È una religione di pace come il cristianesimo”.

  • 21.39

    Secondo Strada l’unica soluzione possibile è “farla finita con la guerra”.

  • 21.41

    Strada: “Trump? Rappresenta l’americano medio, purtroppo”.

  • 21.42

    Strada: “Premio Nobel per la Pace a Obama? Non c’era quello per la guerra e quindi gli hanno dato quello della pace!”.

  • 21.42

    Per Strada il tentato golpe in Turchia è stata “una farsa”. Ora è in corso quello vero, quello di Erdogan.

  • 21.45

    In un servizio l’emergenza migranti fuori controllo a Ventimiglia.

  • 21.47

    Strada: “Immigrazione? Non è una emergenza, bisogna capire che quelle persone hanno dei bisogni. Bisogna dare loro una mano”.

  • 21.48

    Secondo Strada è “probabile che Erdogan utilizzi ancora i migranti per ricattare l’Unione europea”.

  • 21.49

    Strada: “Per me la medicina è solo pubblica. Il resto è schifezza”.

  • 21.52

    In un servizio si indaga sul livello di sicurezza nelle stazioni di Milano.

  • 22.02

    In un servizio si racconta l’accoglienza all’italiana, “fuori controllo”.

  • 22.10

    Carlo Rossella in studio, Corrado Formigli in collegamento.

  • 22.13

    Rossella: “Erdogan usa qualsiasi arma per ricattare l’Europa perché lui ha bisogno di entrare in Europa. Questa nefandezza non deve essere commessa. È un dittatore sanguinario”.

  • 22.14

    Formigli: “Questo di Erdogan sì che è un golpe. Ma è una vergogna assoluta l’Europa che ha promesso soldi alla Turchia. L’Europa è ipocrita”.

  • 22.17

    Le immagini riprese da Salvini a Milanistan.

  • 22.18

    Rossella annuncia che voterà no al referendum costituzionale.

  • 22.22

    Formigli sul video di Salvini: “Ci vuole rispetto per il dolore di queste persone che sono costrette a vivere così. Un Paese che lascia i profughi a vivere per strada senza regole alimenta l’intolleranza”. Poi aggiunge: “Non si può legare il terrorismo con l’immigrazione”.

  • 22.22

    In un servizio le lamentele di alcuni poliziotti lasciati spesso “a mani nude contro il terrorismo”.

  • 22.28

    Formigli spiega che l’Italia “sicuramente non è immune dal rischio attentato, nessuno lo è”, ma se “entriamo in una ossessione securitaria facciamo il gioco dei terroristi”.

  • 22.36

    In onda un servizio sul referendum costituzionale. Si parte dalla gaffe della Boschi: “Votate sì per un’Italia sicura”.

  • 22.42

    Scanzi sulle critiche di D’Alema al governo Renzi: “D’Alema ha sistematicamente colpito la storia della sinistra negli ultimi 15 anni. L’ho risentito due sere fa e ho trovato le sue parole inattacabili. La classe dirigente di oggi è fatta da persone ignoranti, supponenti e impreparati”.

  • 22.46

    Landini: “Cambiando la seconda parte della Costituzione la stanno devastando”.

  • 22.49

    Landini parla di disuguaglianza sociale come una delle cause della crisi.

  • 22.50

    Landini si dice sorpreso dalle continue dichiarazioni di Napolitano sul referendum. E ricorda le parole dell’ex capo dello Stato sulla consultazione di qualche mese sulle trivelle.

  • 22.52

    Collegamento in diretta da Treviso, i risparmiatori di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza: “Non siamo azionisti, ma risparmiatori. Dobbiamo essere tutelati dall’articolo 47 della Costituzione, il problema deve essere risolto dallo Stato italiano che ha trasformato le cooperative in S.p.a.”.

  • 22.55

    Da Treviso si appellano al Presidente Mattarella.

  • 22.59

    Paragone per la seconda volta fa notare che gli esponenti del governo non accettano l’invito del programma.

  • 23.00

    Scanzi su Mattarella: “Siamo passati da un presidente della Repubblica iperattivo a uno passivo, una sfinge che non fa danni”.

  • 23.06

    In un servizio si parla della “spada Bolkestein sugli stabilimenti balneari” (per l’Europa le concessioni demaniali vanno rimesse a gara).

  • 23.12

    Paolo Barnard, con una scarpa in mano: “tutti i soldi delle banche non salveranno le banche”.

  • 23.16

    Barnard si dice convinto che “una unica moneta per Paesi diversi ci fa crollare”.

  • 23.20

    In un servizio si racconta cosa succede “se hai firmato un mutuo in franchi svizzeri”.

  • 23.25

    In studio Alessandro Giovannini, fiscalista: “La pressione fiscale è stata calcolata gonfiando il Pil”.

  • 23.36

    In un servizio si racconta che sulla pista ciclabile di Roma (lungo il Tevere) “si pedala tra i rifiuti”.

  • 23.42

    Roma Nord, cinghiali in strada. Rovistano tra i rifiuti.

  • 23.45

    In onda una inchiesta: in Puglia, in provincia di Brindisi, alcune donne italiane lavorano nei frutteti per pochi euro al giorno.

  • 23.50

    800 euro al mese, di cui una parte da restituire al caporale.

  • 23.53

    In un servizio (in replica) si parla del pane che mangiamo. Nelle farine, che non vengono mai analizzate per legge, si possono trovare anche micro e nano particelle metalliche.

  • 00.00

    Che tipo di carne c’è nel kebab turco? La risposta in un servizio ora in onda.

  • 00.07

    Finisce la puntata. La prossima giovedì 28.

La Gabbia Open, spin-off estivo de La Gabbia, è un programma di approfondimento politico condotto da Gianluigi Paragone e in onda ogni mercoledì sera, a partire dalle ore 21:10, su La7.

La Gabbia Open | Puntata 20 luglio 2016 | Anticipazioni

Questa sera andrà in onda la quarta delle sei puntate previste. Tra i temi l’attentato di ‪‎Nizza, le responsabilità dell’occidente, i rapporti tra Nato, ‪‎Europa‬ e ‪‎Turchia‬ nella gestione dell’emergenza ‪immigrazione‬ a pochi giorni dal tentato colpo di Stato.

Tra gli ospiti Gino Strada, Carlo Rossella, Corrado Formigli, Andrea Scanzi, Maurizio Landini e Paolo Barnard.

La Gabbia Open | Dove vederlo

La puntata de La Gabbia Open di stasera andrà in onda su La7, a partire dalle ore 21:10.

Il programma è disponibile anche in streaming sul sito live.la7.it.

La puntata intera sarà successivamente disponibile sul canale YouTube di La7 Attualità.

La Gabbia | Second Screen

Il programma d’approfondimento politico di La7 ha una sezione sul sito ufficiale di La7.

Una pagina ufficiale è disponibile anche su Facebook.

Per quanto riguarda Twitter, invece, esiste un account ufficiale e l’hashtag ufficiale con il quale si può commentare la puntata è #lagabbiaopen.

Per quanto riguarda il liveblogging, infine, il consueto appuntamento è su Polisblog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 21:10.

I Video di Blogo