Alessandro Antonio Alfano in carriera: docente alla Sapienza prima della laurea

La velocissima e stupefacente carriera di Alessandro Alfano, fratello del ministro degli Interni.

E’ bufera sul ministro Angelino Alfano e sulla sua famiglia: secondo quanto ricostruisce il quotidiano La Stampa oggi il fratello, Alessandro Antonio Alfano, sarebbe riuscito a diventare docente all’Università Sapienza di Roma ancor prima di laurearsi. Secondo quanto scrive oggi Il Fatto Quotidiano inoltre Alessandro Alfano avrebbe anche ricevuto quattro incarichi diversi in Poste italiane negli ultimi tre anni con un bell’aumento da 160 mila euro l’anno a circa 200 per “accettare” il trasferimento nella sua Sicilia.

La Stampa scrive in particolare focalizzandosi su alcuni fatti piuttosto datati, risalenti a circa 8 anni fa quando il fratello Angelino era già ministro della Giustizia:

“Nel 2008 non si è ancora laureato, il titolo triennale in economia e finanze lo conseguirà solo nel 2009, e già risulta docente del laboratorio di «Principi e strumenti di marketing» presso la Facoltà di comunicazione alla Sapienza di Roma. […] Dopo poco partecipa al concorso per diventare segretario generale della Camera di commercio di Trapani. Lo vince, ma nel giro di qualche mese è costretto a lasciare per «cause di forza maggiore». Gli viene contestata la veridicità di alcuni punti inseriti nel curriculum, interviene la Guardia di finanza che sequestra tutta la documentazione e si scopre che il fratello del ministro ha autocertificato un incarico, quello di direttore regionale di Confcommercio Sicilia, che non ha mai ricoperto. Era semplicemente distaccato presso la Confcommercio regionale in veste di direttore provinciale di Agrigento.”

Solo successivamente il giovane Alfano è stato nominato in Postecom, dove sarebbe arrivato grazie ad un concorso in cui è stato unico concorrente e, scrive La Stampa, grazie all’intercessione di Raffaele Pizza, l’uomo al centro dell’inchiesta della Procura di Roma su appalti e assunzioni sospette.