Forza Italia, Marina Berlusconi licenzia il “cerchio magico”?

Secondo i rumors, un “direttorio familiare” sarebbe pronto a mandare a casa Maria Rosaria Rossi, Deborah Bergamini e Alessia Ardesi

“In Forza Italia restano le fibrillazioni, ma Berlusconi non vuole rivoluzionare alcunché. Non è il momento: le beghe in freezer”, così scriveva giovedì scorso su Il Giornale Francesco Cramer. Ma secondo Repubblica, le cose starebbero in un altro modo. Oggi, in un articolo a firma di Tommaso Ciriaco e Carmelo Lopapa, vengono riportati alcuni retroscena che raccontano di un incpiente licenziamento del “cerchio magico”, che fino ad oggi ha avuto l’appoggio del leader. Ad essere sollevate dai loro incarichi dovrebbero essere Mariarosaria Rossi, Deborah Bergamini e Alessia Ardes.

Secondo Repubblica, si sarebbe formato una sorta di “direttorio familiare”, composto da Fedele Confalonieri, Marina Berlusconi, Gianni Letta e Nicolò Ghedini. Tutti, forse ancora prima dell’uscita di Silvio Berlusconi dall’ospedale San Raffaele (prevista tra il 10 e il 14 luglio), avrebbero optato per un cambio ai vertici del partito.

Il “ribaltone” non va inteso come una mossa che intende strizzare l’occhio ai nemici del “cerchio margico”, ma sarebbe un modo per gestire meglio il soggetto politico creato dall’ex Cavaliere. Inoltre, a volere con determinazione il licenziamento potrebbe essere stata Marina, che si era già apertamente lamentata con la Rossi e gli altri per lo stess a cui avevevano sottoposto il padre in campagna elettorale.

A sostituire gli esponenti del “cerchio magico” dovrebbero essere “uomini azienda e fedelissimi del vecchio corso”. Il primo provvedimento scatterà, secondo il quotidiano diretto da Calabresi, nei confronti della tesoriera Rossi. A prendere il suo posto, potrebbe essere “un manager Fininvest ‘di assoluta fiducia’, il cui nome sarà reso pubblico nei prossimi giorni”.

La senatrice, amica di Francesca Pascale, non è stata messa in discussione per la gestione dei conti: il bilancio 2015 si è chiuso con 3,5 milioni di disavanzo, mentre, nel 2014 (prima che le fosse affidato l’incarico di commissaria straodinaria), il passivo era di 12 milioni. Tuttavia, la figura della Rossi è sta fortemente divisiva. I continui tagli e il grande potere che ha avuto nella formazione delle liste hanno sollevato numerose polemiche interne. Soprattutto da parte degli “ex pasdaran” di Forza Italia.

A sostiuire la Bergamnini, attuale responsabile della comunicazione, invece, dovrebbe essere Valentino Valentini, già assistentente e interprete di Berlusconi e attualmente parlamentare di Forza Italia. Infine, Alessia Ardesi, membro dell’Ufficio Stampa di Berlusconi e anche lei in ottimi rapporti con la Pascale, sarà destinata ad altro incarico, forse al Tg5.

In ogni caso, rimangono tanti nodi da sciogliere in Forza Italia, che vanno ben oltre il licenziamento del “cercho magico”. Di congresso e di primarie per il momento non se ne parla. E le spaccature interne di cui si è ampiamente discusso in questi mesi si fanno sempre più profonde.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →