Affari italiani: Aironi, bando alle ciance o solo ciance sul bando?

Oggi a mezzanotte scade il termine ultimo per i candidati a sostituire gli Aironi. E, al momento, nessuno sembra farsi avanti.

Saranno Aironi 2, con una fortissima componente federale, o sarà direttamente franchigia federale? O, extrema ratio, Dondi prolungherà i termini, sperando che qualcuno bussi alla porta? Oggi, a mezzanotte, scade il termine di presentazione della candidatura alla prossima RaboDirect Pro 12. Ma nessuno si è fatto avanti, Aironi compresi.

Da quel che si sente in giro e dalle fonti che ho sentito, al momento sul tavolo del presidente Dondi non è giunta alcuna candidatura per sostituire gli Aironi la prossima stagione. Le fantomatiche franchigie in agguato – da Parma a Roma – non erano poi tanto in agguato a quanto pare.

Ma anche da Viadana tutto tace. Dopo il passo avanti di lunedì a Milano, infatti, non sembra che nulla si sia mosso dal fronte Aironi e, dunque, anche l’ipotesi Aironi 2 è ancora tutta da verificare. Come sarebbe bello verificare cosa sia veramente successo in Regione Lombardia, al di là di un comunicato congiunto che diceva tutto e nulla, in puro italian style.

Resterebbe, dunque, in piedi solo l’ipotesi franchigia federale. Una scelta che, però, il presidente Dondi eviterebbe più che volentieri. Da un lato per questioni economiche – ben più cara del sostegno a un club -, dall’altro per la questione Treviso. Dondi sa benissimo che con una franchigia federale i rapporti con la Benetton diverrebbero ancora più difficili e complessi e, con le elezioni in vista e dopo la figuraccia per la questione Aironi, il presidente non vorrebbe troppe gatte da pelare celtiche.

Dunque? Al momento della decisione di indire un nuovo bando il presidente Dondi fu chiaro: se c’è qualcuno per il 25 aprile bene, ma in caso contrario le porte resteranno aperte. Potrebbe, dunque, il presidente iscrivere “sub judice” una franchigia federale e iniziare a muoversi in questa direzione, ma vi fosse un qualche colpo di coda “privato” sarebbe ben felice di farsi da parte.

Insomma, oggi a mezzanotte Cenerentola perderà la scarpetta di cristallo. Entro venerdì il principe Dondi dovrà trovare il piede giusto in cui infilarla. Perché il tempo è scaduto e si deve capire. Bando alle ciance o solo ciance sul bando?