Le pagelle del lunedì

Pd: ultimo miglio. Voto, non classificato. Non sarà un’era, quella di Dario Franceschini neo segretario Pd, ma l’ultimo miglio di un partito che dopo le Europee si ritroverà “nudo e crudo”. Intanto si passa dal “ma anche” del fuggitivo Veltroni al “sì però” del suo vice eletto capo dal 90 per cento dei presenti all’assemblea

Pd: ultimo miglio. Voto, non classificato. Non sarà un’era, quella di Dario Franceschini neo segretario Pd, ma l’ultimo miglio di un partito che dopo le Europee si ritroverà “nudo e crudo”. Intanto si passa dal “ma anche” del fuggitivo Veltroni al “sì però” del suo vice eletto capo dal 90 per cento dei presenti all’assemblea nazionale (ma dal 33 per cento degli aventi diritto). Come dire, se non è zuppa, è pan bagnato. Comunque, auguri. Anzi, in bocca al … caimano.