Piazzapulita | Puntata 9 maggio 2016

Piazzapulita: la puntata del 9 maggio 2016

  • 21.19

    Inizia la puntata.

  • 21.20

    La copertina è dedicata al caso Nogarin a Livorno.

  • 21.27

    Collegamento in diretta da Roma con Di Battista, che commenta la piovra degli scandali giudiziari del Pd. In studio Migliore ribatte con il caso Livorno.

  • 21.30

    Di Battista: “Il M5S non è garantista a corrente alternata. Qualora il sindaco Nogarin avesse fatto degli illeciti non sarà da noi difeso”.

  • 21.32

    Di Battista: “La nostra regola generale è che se non sei incensurato non ti puoi candidare”.

  • 21.33

    Migliore chiede a Di Battista di scusarsi con De Luca.

  • 21.34

    Di Battista ricorda che fu Rosy Bindi del Pd a definire impresentabile De Luca.

  • 21.36

    Cerasa: “Forza Nogarin, resisti fino alla fine”.

  • 21.36

    Cerasa ricorda che la Costituzione sancisce che “si è tutti innocenti fino a prova contraria”.

  • 21.40

    Di Battista: “Un conto è Alemanno che diventa sindaco di Roma e piazza i suoi amici nelle municipalizzate, un conto è regolarizzare 33 precari a Livorno”.

  • 21.44

    Migliore rivendica le iniziative del governo, dall’introduzione del reato ambientale alla riforma della prescrizione.

  • 21.47

    Intenzioni di voto.

  • 21.48

    Intenzioni di voto a Roma.

  • 21.50

    Amministrative Napoli.

  • 21.51

    Cerasa: “A Milano sarà il vero referendum sul renzismo”.

  • 21.53

    Di Battista: “Negli ultimi 2 anni abbiamo presentato 4 manovre economiche, noi diamo una idea di Paese chiara e concreta. Dal Pd arriva l’idea del Paese delle trivellazioni, dei bonus in cambio di diritti. Stiamo crescendo, ma vedremo, perché io ai sondaggi non credo tantissimo”.

  • 21.55

    Di Battista: “Renzi che parla di democrazia è credibile come i mafiosi che a Roma sostengono il Pd”.

  • 22.02

    Intervista a Flavio Briatore, che ha appena inaugurato il Billionaire a Dubai.

  • 22.04

    Nel servizio si parla degli italiani che si sono trasferiti a Dubai.

  • 22.09

    Paolo Agnelli: “In Italia è vero che ci sono tasse alte, ma il paradiso raccontato a Dubai mi sembra un po’ esasperato”.

  • 22.12

    Taddei: “A Dubai chi è povero non ha niente: non c’è pensione, non c’è sanità, non ci sono servizi”.

  • 22.14

    Taddei: “Irpef? Con gli 80 euro l’abbiamo già ridotto. Pensiamo di continuare ad abbassarlo”.

  • 22.16

    Borghi: “Non è vero che si riducono le tasse, i numeri dicono che le tasse si stanno alzando”.

  • 22.17

    Borghi: “Noi proponiamo la flat tax al 15%, ma si può fare anche al 20% alzando le deduzioni a 5 mila euro”.

  • 22.21

    Taddei: “La pressione fiscale nel 2015 andrà per la prima volta sotto il 43%”. Borghi: “Lo Stato prenderà 10 miliardi in più di tasse”.

  • 22.29

    In studio una laureata e specializzata, si è trasferita da Catania a Roma e si è sentita dire spesso di essere troppo qualificata: “Vivere in Italia oggi per una come me significa essere un supereroe”.

  • 22.31

    Taddei: “Di Battista ha detto che Renzi è come un mafioso?”. Formigli rimanda in onda le dichiarazioni del grillino.

  • 22.33

    Taddei commenta parlando di “imbarbarimento”: “Linguaggio inaccettabile”.

  • 22.35

    Formigli condanna le parole di Di Battista: “Prendo le distanze, ma voi politici dovreste levarvi l’immunità così queste caxxate non le dite più. Levatevi l’immunità, così quando uno dice una caxxata del genere uno lo querela e paga. Come paghiamo noi giornalisti quando diciamo fregnacce”.

  • 22.53

    Dopo la pubblicità si torna sulle parole di Di Battista, che per Taddei sono di una gravità inaudita in quanto attaccano una istituzione. Formigli ribadisce la sua condanna ma spiega di non voler prendere lezioni da Taddei.

  • 22.53

    L’intervista a Briatore, che propone un’aliquota del 30%.

  • 22.56

    Briatore: “L’Italia era un 5 stelle, ora è diventato 2 stelle”.

  • 22.57

    Zucconi, a proposito delle parole di Di Battista, ricorda che i leghisti dicevano “Berlusconi mafioso”.

  • 22.58

    Zucconi commenta l’uscita di Di Battista: “Sono allusioni da campagna elettorali abbastanza basse, non mi piacciono”.

  • 23.00

    Zucconi: “Trump è possibile che vinca. Il pericolo vero è che un uomo completamente prevedibile”.

  • 23.07

    In un servizio si racconta come fare sparire 280 mila euro in Italia.

  • 23.11

    In un servizio si parla di TTIP. Zucconi: “Il TTIP è morto. E se non è morto è in agonia gravissima”.

  • 23.13

    L’intervista a Philip Lymbery, autore del libro Farmageddon. Si parla di animali pieni di antibiotici.

  • 23.23

    In onda l’inchiesta realizzata di notte in alcuni allevamenti intensivi.

  • 23.26

    Il reportage è stato realizzato con l’associazione Essere Animali.

  • 23.28

    La sofferenza dei suini. Che poi arrivano sulle nostre tavole.

  • 23.32

    Le immagini testimoniano la presenza di topi ed escrementi negli allevamenti intensivi.

  • 23.34

    Marchesin, presidente di Unicarve: “Questi allevamenti sono normali? Se le immagini fossero state girate di giorno sarebbe cambiato”. Maugeri: “Gli allevamenti intensivi non sono sostenibili”. E fa un paragone con i profughi che arrivano sui barconi.

  • 23.37

    Formigli si dichiara carnivoro. Zucconi: “Per me il maiale è sacro, se dovessi rinunciare al prosciutto… suicidio!”.

  • 23.39

    Zucconi: “Essere carnivori non significa essere violenti. Hitler era vegeteriano”. Maugeri: “Non è vero, è propaganda”.

  • 23.39

    Collegamento in diretta da una macelleria in Toscana (Panzano in Chianti) di Dario Cecchini.

  • 23.44

    Cecchini: “Come faccio a sapere se la carne che vendo è buona? Bisogna guardare negli occhi gli allevatori!”.

  • 23.47

    Maugeri: “Il controllo della filiera non è possibile”. Marchesin dissente: “È scrupolosissimo”.

  • 23.50

    Marchesin: “Ho smesso di mangiare pasta asciutta, mangio solo carne. Il mio colesterolo è sceso”.

  • 23.50

    Cecchini: “La carne buona non è roba da ricchi. Per parlare di benessere umano bisogna parlare di benessere animali. Bisogna allevare animali felici”.

  • 23.54

    Zucconi: “I controlli sulla carne in America? Le cose permesse sono di più. I mangimi per gli animali sono quasi tutti ogm. Anche se non bisogna estremizzare, perché la discussione sugli ogm è ancora aperta”.

  • 00.00

    In onda un servizio sui cavalli ‘felici’ nel Mugello.

  • 00.04

    Cecchini: “Una bistecca buona quanto costa? La mia costa 24 euro al chilo”.

  • 00.06

    Maugeri: “La scelta vegana non è fondamentalista, ma radicale. È una scelta d’amore ed etica”.

  • 00.08

    Formigli: “Dovremo tornare negli allevamenti intensivi perché questo non è il modo di tenere le bestie”

  • 00.09

    Renzometro.

  • 00.10

    Ius soli. Promessa non mantenuta.

  • 00.11

    Catasto. Promessa non mantenuta.

  • 00.11

    Tachimetro. Finisce la puntata.

Piazzapulita, il talk show di La7 condotto da Corrado Formigli, torna in onda questa sera. Blogo seguirà l’intera puntata in liveblogging a partire dalle ore 21.10.

Piazzapulita | Anticipazioni puntata 9 maggio 2016

Tra gli ospiti di Corrado Formigli Alessandro Di Battista (M5S), Gennaro Migliore (PD), il direttore de Il Foglio Claudio Cerasa, la politologa Nadia Urbinati, il direttore di Radio Capital Vittorio Zucconi, Claudio Borghi (Lega Nord), il responsabile economico del PD Filippo Taddei e l’imprenditore Paolo Agnelli.

Piazzapulita | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di Piazzapulita, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il liveblogging.

Piazzapulita | Second screen

Piazzapulita ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter

I Video di Blogo

Ultime notizie su Piazzapulita

Tutto su Piazzapulita →