Sondaggi politici, 29 aprile 2016: M5S a un passo dal Partito Democratico

Gli ultimi sondaggi politici confermano: il Movimento 5 Stelle continua a crescere e si avvicina sempre di più al Pd.

I sondaggi politici Ixè trasmessi stamane ad Agorà confermano una macro-tendenza in atto da parecchio tempo. Nonostante in entrambi i partiti si alternino fasi di crescita e di calo, nel complesso il Movimento 5 Stelle sta proseguendo la sua marcia di avvicinamento al Partito Democratico. Una marcia che, a dire la verità, si era già conclusa nel 2013, ma che è stata poi riportata al punto di partenza in seguito al famoso 40% ottenuto da Renzi alle europee 2014.

Adesso, però, siamo punto e a capo: il Pd continua a scendere, il M5S continua a salire e proprio questa settimana si è arrivato alla minima distanza tra i due partiti da tre anni a questa parte. Il Partito Democratico, infatti, scende di quasi un punto e arriva al 30,9%; il Movimento 5 Stelle conquista otto decimali e arriva al 27,1%.

La distanza, quindi, è ancora abbastanza ampia (3,8 punti, per la precisione), ma si è ridotta drasticamente nel giro di sette giorni e gli ultimi scandali in seno al Pd campano fanno pensare che la distanza tra i due partiti potrebbe ulteriormente diminuire nelle prossime settimane. Va detto che, nel complesso, anche gli altri partiti d’opposizione crescono in maniera vistosa: la Lega Nord mette a segno un +0,7 che la porta al 15,1% e anche Forza Italia raggiunge l’11%.

Scende invece Sinistra Italiana, al 5,8%, e scende anche Fratelli d’Italia, che nonostante la sovraesposizione di Giorgia Meloni in quanto candidata sindaco di Roma non guadagna consensi. Da segnalare, sempre che abbia un senso, come Rifondazione Comunista abbia raddoppiato i consensi nel giro di una settimana, passando dallo 0,4% allo 0,8%.

I Video di Blogo