Elezioni presidenziali in Austria, al primo turno in testa l’estrema destra

L’estrema destra è in testa nella prima proiezione del primo turno delle elezioni presidenziali in Austria: i partiti tradizionali sono fuori dal ballottaggio.

Al primo turno delle elezioni presidenziali in Austria il candidato del Partito della Libertà (Fpoe) Norbert Hofer, formazione di estrema destra anti-migranti, è in testa nella corsa elettorale con il 36,7% nella prima proiezione.

Il verde Alexander van der Bellen è secondo con il 19,7%. I candidati dei due grandi partiti tradizionali, popolari e socialisti, sono invece stati esclusi dal ballottaggio.

La candidata indipendente Irmgard Griss è al terzo posto al 18,8%.
Il socialista Rudolf Hundstorfer all’11,2%, così come quello popolare Andreas Khol. Chiude Richard Lugner, con il 2,4% dei voti.

Se i risultati verranno confermati, al ballottaggio del 22 maggio andrebbero Hofer e il verde Van der Bellen.

I Video di Blogo