Strage di Oslo Breivik processo: il killer si dichiara “Non colpevole”

E’ iniziato ieri il processo per le stragi di Oslo e Utoya dello scorso 22 luglio, compiute da Anders Behring Breivik.

E’ iniziato ieri con un saluto con il pugno alzato il processo a Anders Behring Breivik, che ha massacrato 77 giovani sull’isola di Utoya e a Oslo.

L’udienza di oggi invece si sta svolgendo a porte chiuse e le telecamere non sono ammesse.

Breivik ha detto, come leggiamo sul Corriere:

“Ho eseguito l’attacco più sofisticato e spettacolare in Europa dalla seconda Guerra mondiale. Lo rifarei di nuovo”

“Sono un rappresentante del movimento di resistenza norvegese ed europea e della rete del Cavalieri Templari”

“Uccidere 70 persone può impedire una guerra civile”

“Morire per il nostro popolo non è soltanto un nostro diritto ma un dovere. Non sono spaventato dalla prospettiva di stare in prigione per il resto della mia vita. Sono nato in una prigione, una prigione che si chiama Norvegia”

“Le persone che mi accusano di essere malvagio, confondono il fatto di essere malvagi con l’essere violenti”

“Quando la rivoluzione pacifica è impossibile, l’unica via è la rivoluzione violenta”

L’uomo, che è rimasto impassibile in entrambe le udienze, si è professato non colpevole e ieri si è commosso soltanto riguardando il video di propaganda di dodici minuti, girato da lui stesso e diffuso in Internet il giorno dell’attacco.

(fonte immagine infophoto)

LINK UTILI

Norvegia attentato, dopo la strage Oslo ricorda le vittime: la folla vuole linciare Breivik.

Norvegia attentato, inferno a Oslo e Utoya: 84 vittime tra i giovani laburisti.

Norvegia Strage: per gli psichiatri Anders Breivik non è responsabile.

Norvegia attentato a Oslo e Utoya, per il legale Breivik è ‘malato di mente’.

Strage di Oslo, il manifesto di Breivik su YouTube: 12 minuti e 5000 “Mi piace”.

Processo Breivik: invocata la legittima difesa.