DiMartedì | Puntata 5 aprile 2016

DiMartedì: la puntata del 5 aprile 2016

  • 21.27

    Inizia la puntata.

  • 21.29

    80 euro ai pensionati minimi? Cazzola: “Se si trovano 2 miliardi è fattibile. Le persone fisiche interessate sono 2 milioni”. Su Boeri: “Inseguire i pensionati ‘ricchi’ è come correre dietro alle farfalle sotto l’arco di Tito”.

  • 21.32

    Maurizio Crozza.

  • 21.34

    Crozza saluta così Cuperlo: “Per me Cuperlo fino a ieri aveva la stessa rilevanza politica dell’attacco del Milan. Poi ha fatto un discorso che sembrava un incrocio tra Mandela, Togliatti e Batman. Peccato per la erre moscia di Tremonti”.

  • 21.35

    “Cuperlo, secondo lei, a Renzi quanto manca di statura? Quello di prima se la cavava coi tacchi rialzati e il parrucchino”.

  • 21.41

    80 euro ai pensionati? Di Maio: “Dobbiamo stare attenti a dove prende i soldi, è una manovra mediatica per sviare dai fatti in Basilicata”.

  • 21.43

    Di Maio sul caso Boschi: “Il governo per salvare alcune banche, tra cui quella di cui era vicepresidente il papà della Boschi, ha azzerato i risparmi a 200 mila italiani, ancora in attesa di risarcimento. Questo configura il conflitto di interessi”.

  • 21.47

    Di Maio: “Non sono contro le banche, ma contro i politici che si piegano alle banche”.

  • 21.49

    Di Maio sul caso del ministro Guidi: “Lei si è dimessa, non gliel’ha chiesto Renzi. E comunque non è stata abolita la legge che favorisce la Total”.

  • 21.53

    Di Maio: “La Guidi è sacrificabile da Renzi, la Boschi no. Perché è una degli azionisti di maggioranza del governo”.

  • 21.54

    Secondo Di Maio, la ministra Boschi “potrebbe fare legge di cui lei o familiari traggono interesse”.

  • 21.58

    Di Maio parla di “disastro ambientale” in Basilicata: “La Basilicata è una colonia di queste multinazionali che pagano le royalties più basse al mondo. E comunque le vite di chi muore per i linfomi non le restituiscono le royalties”.

  • 22.04

    Per Di Maio è necessaria una legge sulle lobby “ma Renzi non vuole”

  • 22.06

    A Cuperlo: “Renzi non tiene più il Pd, a Cuperlo chiedo di dirci sinceramente cosa pensa dello scandalo trivellopoli”.

  • 22.09

    Gianni Cuperlo in studio.

  • 22.10

    Cuperlo: “Se il governo dà 80 euro alle pensioni minime io mi alzo e applaudo”.

  • 22.11

    Cuperlo: “Renzi può essere un leader, ma deve avere la capacità di unire. Invece a volte cerca le ragioni della divisione”.

  • 22.12

    Cuperlo: “Noi sosterremo in modo leale tutti i candidati Pd alle regionali”.

  • 22.13

    Cuperlo: “Il Pd è il mio partito, ma va gestito in un clima di collegialità. Non basta vincere le primarie per decidere tutto da soli”.

  • 22.14

    Cuperlo: “Le dimissioni del ministro Guidi? Atto giusto e necessario. La telefonata era l’espressione del conflitto di interessi”.

  • 22.16

    Cuperlo: “Renzi non ha attaccato la magistratura. Il Pd non mette in discussione l’indipendenza della magistratura”.

  • 22.16

    Belpietro: “Renzi ha attaccato in maniera precisa i magistrati di Potenza”.

  • 22.19

    Cuperlo: “C’è un problema di qualità della classe dirigente nel Paese e nel Pd. Ho consigliato a Renzi di fare un tagliando”.

  • 22.21

    Per Cuperlo sarebbe grave “se ci fosse la sua nomina alla cyber security da parte di Renzi”.

  • 22.22

    Cuperlo: “Il Pd non ha nulla a che fare con i trascorsi di Flavio Carbone”.

  • 22.29

    Un servizio spiega come non pagare il canone nel caso in cui non si avesse la tv.

  • 22.30

    Bertucci chiede alla Morani come sarà informato chi non ha la tv sul come non pagare il canone.

  • 22.30

    Morani: “Le modalità sono sempre le stesse, anche gli altri anni c’era chi non doveva pagare il canone”. Bertucci: “Fino all’anno scorso chi non aveva la tv non doveva fare nulla”. Morani nega.

  • 22.32

    Morani: “I decreti attuativi sono pronti, lì dentro c’è scritto tutto”: Belpietro: “Morani non deve mentire, ha detto che non è cambiato nulla, invece è cambiato tutto. Ora la prova di non possedere un televisore la deve fornire il contribuente. Stia zitta, non dica stupidaggini”.

  • 22.37

    Beha: “Le tasse vanno pagate, ma si basano su un patto tra chi governa e i cittadini. Devono pagarle tutte e deve essere dato un servizio. Bisognerebbe parlare del servizio dato dalla Rai. Ma i 100 euro vanno a finire alla Rai?”

  • 22.39

    Catricalà risponde: “Una parte servirà a sanare il rapporto con le imprese elettriche”.

  • 22.40

    Lo Nostro di Sorgenia precisa: “A oggi non si sa quanto arriverà ai fornitori per il servizio”.

  • 22.42

    Bertucci suggerisce di revocare il rid bancario per evitare pagamenti automatici a luglio.

  • 22.45

    Beha: “A me sembra un casino pazzesco”. Belpietro: “Sarà confusione totale”.

  • 22.46

    Morani: “Il sistema essendo una novità può apparire problematico, ma sarà semplice. Occorre abituarsi alle novità”.

  • 22.46

    Se dichiari di non possedere la televisione si rischia il carcere da 8 mesi a 4 anni. Catricalà: “Purtroppo la sanzione è molto alta, sono false dichiarazioni ad un pubblico ufficiale”.

  • 22.51

    Catricalà spiega: “La badante non pagherà perché non detiene lei la tv ma la persona a cui bada”.

  • 22.51

    In un servizio si paga di pensionati e di esenzioni per il canone.

  • 22.54

    Sallusti: “Quella di Renzi sugli 80 euro ai pensionati è una operazione mediatica per distrarre dai problemi del Paese”.

  • 22.54

    Cazzola: “Bisogna trovare come minimo due miliardi. Il problema è che le cose non si fanno così, dicendole via Facebook. Ed è discutibile che questa sia una prioritaria”.

  • 22.57

    Alessandrucci: “Le giovani partite Iva non prenderanno nemmeno questi 80 euro. Bisogna smetterla di pensare a soluzioni tampone, servono riforme strutturali”.

  • 22.59

    Beha: “Prima trovi i 2 miliardi per gli 80 euro, poi fai l’annuncio, altrimenti non è carino”.

  • 23.01

    Beha: “Io sono in pensione forzata, alle spalle non ho un lavoro usurante”.

  • 23.03

    Si parla di militari in pensione. Alessandrucci: “Molti generali il giorno prima del pensionamento hanno avuto l’avanzamento della carriera”.

  • 23.04

    Ambrogioni: “Usciamo dalla logica pensione alta uguale privilegio”.

  • 23.08

    Sallusti: “Stiamo livellando il Paese verso il basso. Il problema non è abbassare le pensioni alte, quasi sempre meritate, ma alzare quelle basse”.

  • 23.10

    Spilabotte assicura: “Le coperture per gli 80 euro ci sono, abbiamo recuperato già 2 miliardi dall’evasione”.

  • 23.20

    In un servizio si parla di alimentazione e di pesce surgelato.

  • 23.22

    Bertucci di Aduc: “Il consiglio è se si decide di mangiare pesce crudo al ristorante sincerarsi che ci sia l’abbattitore. Con la salute non si scherza”.

  • 23.23

    Beha: “Mangiare pesce crudo per moda non è come mettersi una cravatta”.

  • 23.25

    Bertucci: “L’acqua ossigenata sul pesce non è solo un trattamento estetico ma una frode autorizzata”. Beha: “L’estetica si è sostituita all’etica senza pensare ai consumatori”.

  • 23.34

    Sul ghiaccio, Bertucci: “Controlli sul ghiaccio sono importanti; se i locali non possono gestirlo non lo usassero”.

  • 23.36

    Topi in pieno centro a Roma.

  • 23.40

    Bertucci: “Gli additivi presenti nel cioccolato sono indicati in etichetta per legge ma non chiaramente”.

  • 23.43

    Bertucci: “L’educazione alimentare dovrebbe essere insegnata a scuola”.

  • 23.44

    In collegamento l’oncologo Umberto Veronesi.

  • 23.47

    Veronesi: “Non è necessario mangiare carne per stare bene, le proteine sono anche in altri alimenti”.

  • 23.50

    Veronesi: “I dolcificanti artificiali provocano tumori alla vescica negli animali testati e anche l’aspartame, meglio evitarli”.

  • 00.00

    Viene riproposta la copertina satirica di Crozza di settimana scorsa.

  • 00.10

    Ignazio Marino in studio: “A Roma serve una figura che provenga dalla società civile. Nessun partito può dire di aver fatto bene. Anzi, i partiti hanno fortemente ostacolato”.

  • 00.12

    Marino: “Ilaria Cucchi candidata? No, la stimo ma non penso a lei”.

  • 00.14

    Marino: “A Roma accumulato debito da 24 miliardi e mezzo di euro fino al 2008. Io ho detto basta, gli italiani lo pagheranno fino al 2040”. E annuncia il taglio degli sprechi dell’Ama.

  • 00.19

    Marino: “Amavo andare in bici, oggi sono costretto ad essere scortato, ho ricevuto proiettili a casa”.

  • 00.23

    Marino: “Alemanno diceva che il capogruppo del Pd era il suo miglior alleato, a Roma c’era consociativismo”.

  • 00.24

    Marino spiega che quanto scritto nel libro a proposito del Papa è stato letto dal Pontefice prima della pubblicazione: “Con il Santo Padre ho avuto incontri privati, le amicizie si rafforzano se ci si dice le cose in faccia”.

  • 00.26

    Marino: “Chi sostenere alle elezioni a Roma? Stiamo riflettendoci, speriamo ci sia un candidato che venga dalla società civile”.

  • 00.27

    Marino assicura che resterà a Roma.

  • 00.27

    Chiara Appendino, candidata M5S sindaco di Torino: “Io secchiona? Definita così solo perché studio”.

  • 00.30

    Appendino: “Voglio scegliere come assessore chi conosce il territorio, segue il programma e non in base al numero di preferenze”.

  • 00.31

    Appendino spiega di aver ricevuto oltre 300 curricula: “Chiediamo loro di esporsi prima delle elezioni”.

  • 00.32

    Appendino: “Sono olivettiana, non voto Fassino per un sacco di motivi. Torino ha patito la crisi molto di più di altre città del Nord. Abbiamo 100 mila poveri”.

  • 00.34

    Appendino sul tema sicurezza: “A Torino c’è un problema, è necessario più coraggio nel non cambiare stile di vita”.

  • 00.36

    In studio la senatrice a vita e scienziata Elena Cattaneo. Si parla di ricerca scientifica.

  • 00.37

    Cattaneo: “Il centro di ricerca scientifica che sorgerà nell’area dell’Expo non mi convince perché un ente nello specifico, senza bando, lo gestirà”.

  • 00.41

    Catteneo spiega perché ha definito Renzi un “pifferaio magico”: “Dovrebbe mettere in discussione tutto, così si umilia la cultura”.

  • 00.47

    Cattaneo spiega di non aver mai sentito il Premier Renzi, ma “ho diverse sollecitazioni da giovani e scienziati per avere contatti”. Finisce la puntata. Alè.

Andrà in onda stasera a partire dalle 21:10 una nuova puntata di DiMartedì, il talk show di La7 condotto da Giovanni Floris, che seguiremo in liveblogging su Blogo.

DiMartedì | Anticipazioni puntata 5 aprile 2016

DiMartedì: tra gli ospiti Alessia Morani, vice presidente del gruppo alla Camera del Pd e Gianni Cuperlo, uno dei leader della minoranza interna al Partito Democratico.

DiMartedì | Maurizio Crozza

crorr

In apertura di puntata la tradizionale copertina satirica di Maurizio Crozza.

DiMartedì | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di DiMartedì, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il liveblogging.

DiMartedì | Second screen

DiMartedì ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter.

I Video di Blogo.it