Panama Papers, Russia: “Manovra contro Putin”. Francia, Hollande promette un’indagine

Il portavoce del Cremlino sostiene che l’obiettivo principale dell’inchiesta è Vladimir Putin.

L’inchiesta dell’Icij (consorzio internazionale di giornalisti investigativi) che ha svelato i cosiddetti Panama Papers, i documenti che dimostrerebbero l’esistenza di 214mila società off-shore a Panama, presso lo studio legale Mossack Fonseca, sta sconvolgendo anche il mondo della politica per i grossi nomi coinvolti.

Il nome che più di tutti sta facendo discutere è quello del presidente russo Vladimir Putin e a tal proposito il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov non ha usato mezzi termini e ha detto che Putin è l’obiettivo principale dell’inchiesta, ma ha aggiunto che contro di lui non c’è nulla di concreto o di nuovo. Inoltre, Peskov ha scagionato la moglie, Tatyana Navka, campionessa di pattinaggio artistico citata nei documenti, e ha dfdetto che la fuga di notizie è partita da un ex membro della Cia del Dipartimento di Stato.

Intanto in Francia il presidente François Hollande ha promesso che sarà aperta un’indagine ad hoc e ha detto:

“Tutte le informazioni che ci saranno consegnate daranno luogo a indagini dei servizi fiscali e a procedimenti giudiziari. Tutte le indagini verranno svolte, tutti i procedimenti verranno istruiti ed eventualmente tutti i processi verranno tenuti”

Hollande ha ringraziato la stampa e ha detto che è una buona notizia che queste rivelazioni siano emerse, perché la nazione avrà dei rientri fiscali da parte di chi ha frodato. Gli investigatori francesi sono pronti a studiare i documenti sia per il bene della morale sia per quello delle casse pubbliche.