Maria Elena Boschi, “la Capa” sta organizzando una sua corrente nel Pd?

Maria Elena Boschi ha ambizioni da leader?

Nonostante gli scandali che hanno investito suo padre per il caso Banca Etruria, il ministro delle Riforme, Maria Elena Boschi, pensa in grande. Magari una scalata alla segreteria del Pd e in futuro chissà, anche un ruolo più importante. Secondo alcune indiscrezione, “la Capa”, così la definiscono i suoi fedelissimi, starebbe organizzando una sua corrente all’interno del partito.

A lanciare lo scoop è stato il quotidiano torinese La Stampa. Il giornalista Alberto Falci, che ha raccolto testimonianze di esponenti politici che vedono nella Boschi un futuro leader, afferma che la “rete parallela” del ministro è in grande ascesa. Tutti si vedrebbero di frequente a cena nei ristoranti romani, in prossimità dei luoghi ufficiali della politica.

“Gli uomini della «capa» hanno anche dei luoghi abituali dove riunirsi. Davanti a un riso basmati con le verdure, piatto tipico dell’Enoteca Spiriti di Piazza di Pietra, Maria Elena detta la linea ai suoi. Ma chi sono i suoi? Un uomo che è più di un «boschiano» è il tesoriere del Pd Francesco Bonifazi. Il parlamentare fiorentino, che è stato anche collega di lavoro presso lo studio legale Tombari del capoluogo toscano, è quello che Luca Lotti è per Matteo Renzi. Si muove nell’ombra, ma per conto della «capa» organizza le cene, mobilita i parlamentari. Con l’obiettivo di creare una rete parallela”

Tanti i nomi dei parlamentari democratici pronti ad entrare nelle grazie del ministro. Tra questi ci sarebbero, Marco Donati, Marco Di Maio, Edoardo Fanucci, Francesca Bonomo, l’ex bersaniana Alessia Morani, Dario Parrini, Giovanni Burtone, il sottosegretario Ivan Scalfarotto, Piergiorgio Carrescia, Silvia Fregolent.

Non mancano, poi, sindaci operanti sul territorio, alfaniani ed ex esponenti di Sel, introdotti da Gennaro Migliore.

I commensali delle cene mormorano che la Boschi abbia nel “mirino” il sottosegretario del Pd, Luca Lotti, accusato di eccessivo pragmatismo. Con lui potrebbe aprirsi una competizione in futuro…

Quello che è certo, per il giornale torinese, è che l’entourage della Boschi diventa sempre più largo. E dice una parlamentare toscana del Pd rimasta anonima: “E’ bravissima, è quella che interpreta meglio il pensiero di Matteo Renzi. Studia tanto, sa rispondere a ogni argomento. Insomma, è l’immagine del nuovo Pd”.