Atp Parigi Bercy 2015: Djokovic e Murray in finale, eliminati Wawrinka e Ferrer

Atp Parigi Bercy 2015. Djokovic e Murray conquistano la finale. Sconfitti Wawrinka e Ferrer. I risultati di sabato 7 novembre

Atp Parigi Bercy 2015. Djokovic e Murray sono i due finalisti del BNP Masters. Sconfitti, in semifinale, Wawrinka e Ferrer.

Djokovic b. Wawrinka 6-3; 3-6; 6-0

Djokovic in pieno controllo della partita per un set, il primo, deciso da un unico break e fino all’avvio del secondo quando Wawrinka, visibilmente stanco e in riserva dopo il match con Nadal concluso all’1 di ieri notte, gli regala un break con due errori di rovescio e uno di dritto. Sotto 6-3; 2-0, lo svizzero improvvisamente si sveglia agevolato anche dall’eccessiva indolenza del serbo che si decontentra, confortato dal punteggio rassicurante.

Oltre al braccio ricominciano a funzionare anche le gambe di Stan che piazza un doppio break, sale 2-4, difende il vantaggio rimontando da 15-40 nel settimo game e conquista il 3-6 con l’ultimo turno in battuta tenuto a 0.
Passato il black out, nel terzo set, basta una piccola accelerata a Djokovic per annullare Wawrinka. Le avvisaglie di un crollo dello svizzero si intravvedono già con il break, a 30, subito nel secondo game del terzo set e si concretizzano con il bagel che proietta Nole all’ennesima finale della stagione. Solo a Doha, il numero uno del mondo è stato eliminato prima dell’epilogo. Nei restanti tornei cui ha partecipato è riuscito sempre ad arrivare alla giornata conclusiva.

Murray b. Ferrer 6-4; 6-3

murray-semifinale-atp-parigi-bercy-2015.jpg

Primo set che procede a strappi. Partenza favorevole a Murray. Break immediato e 3-1 per lo scozzese che, improvvisamente, si assenta e agevola la rimonta del rivale che impatta 3-3. Sotto 4-3, altro game in apnea al servizio per Andy che, a un passo dalla resa, risale da 0-40, sventa un altro break point ai vantaggi e riesce a riportarsi in parità. Svanita l’occasione favorevole, sul 4-4, Ferrer subisce due game di fila con uno score di 8 punti a 1 per Murray che si risveglia e si prende anche il set, 6-4.

Seconda frazione altrettanto indecifrabile. Dall’1-3 Ferrer si passa rapidamente al 5-3 Murray con lo spagnolo che di nuovo si spegne, come in precedenza, al momento di indirizzare l’inerzia della partita dalla sua parte. L’ ultimo game in battuta è l’emblema del disastro di David che, sul 30-30, con un doppio fallo e una smorzata troppo debole regala la finale a un Murray tutt’altro che brillante.

Atp Parigi Bercy 2015 | Presentazione semifinali

[blogo-video id=”371390″ title=”Atp Parigi Bercy 2015 | Il promo delle semifinali” content=”” provider=”youtube” image_url=”http://media.outdoorblog.it/6/657/maxresdefault-jpg.png” thumb_maxres=”1″ url=”https://www.youtube.com/watch?v=Cxd8bUYFOuM” embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMzcxMzkwJyBjbGFzcz0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudCc+PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iNTAwIiBoZWlnaHQ9IjI4MSIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9DeGQ4YlVZRk91TT9mZWF0dXJlPW9lbWJlZCIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj48L2lmcmFtZT48c3R5bGU+I21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzM3MTM5MHtwb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMzcxMzkwIC5icmlkLCAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMzcxMzkwIGlmcmFtZSB7cG9zaXRpb246IGFic29sdXRlICFpbXBvcnRhbnQ7dG9wOiAwICFpbXBvcnRhbnQ7IGxlZnQ6IDAgIWltcG9ydGFudDt3aWR0aDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O2hlaWdodDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O308L3N0eWxlPjwvZGl2Pg==”]

Atp Parigi Bercy 2015. Oggi le due semifinali del BNP Masters. Alle 14.30, Murray sfida Ferrer. A seguire il clou, Djokovic-Wawrinka.

Alla vigilia del torneo si scriveva di un Murray distratto dalla finale di Coppa Davis in programma a fine mese tra la sua Gran Bretagna e il Belgio. Sul campo, Andy ha smentito le previsioni, dominando Coric e Goffin per poi superare, ai quarti, un avversario in gran forma contro Gasquet. Oggi lo scozzese si ritroverà contro un aspirante finalista altrettanto insidioso, David Ferrer. Dalla sconfitta al primo turno con Tomic a Shanghai, l’iberico ha inanellato una serie di 8 vittorie di fila con l’affermazione all’Atp 500 di Vienna e i tre successi parigini contro avversari di ottimo livello come Dolgopolov, Dimitrov e Isner.

Murray si è imposto negli ultimi tre confronti con il valenciano che non lo batte da un anno esatto, dagli ottavi del Masters di Shanghai ’14. Un solo precedente in questa stagione, ai quarti del Roland Garros con Murray qualificato in quattro set. Prevedibile oggi un epilogo in tre set con Andy leggermente favorito.

Non prima delle 17, il campione in carica, Djokovic affronta Stan Wawrinka. I due si ritrovano contro di nuovo a Parigi a 5 mesi di distanza dalla finale del Roland Garros vinta dall’elvetico e che rappresenta l’unica macchia nella stagione pressochè perfetta di Nole. C’è stata già una parziale rivincita di quella finale, a Cincinnati, nel quarto di finale vinto nettamente dal serbo 6-4; 6-1.

Non è stato il miglior Djokovic quello ammirato sinora a Bercy. Incerto con Bellucci e, soprattutto, Simon, Novak si è “svegliato” con Berdych superato con un doppio 7-6. Wawrinka è in fiducia e non potrebbe essere altrimenti dopo la vittoria con Nadal giunta all’1.20 di venerdì notte. Ha avuto meno tempo per riposarsi lo svizzero che, tuttavia, sa come rendersi pericoloso. Qualora riuscisse ad arrivare in finale, sarebbe un’altra impresa per Stan. Djokovic infatti non perde da 21 partite e, a Bercy, è imbattuto dal 2012.

djokovic-semifinali-atp-parigi-bercy-2015.jpg

Ultime notizie su ATP Tour

Tutto su ATP Tour →