Piazzapulita | Puntata 10 marzo 2016 in diretta

Piazzapulita: la puntata del 10 marzo 2016

  • 20.59

    Tra gli ospiti di stasera Mario Giordano, Gianfranco Fini, Maurizio Molinari, Antonio Padellaro, Udo Gumpel, Khalid Chaouki, Luigi Di Mario, Matteo Orfini e Ferruccio De Bortoli.

  • 21.19

    Inizia la puntata.

  • 21.20

    La copertina è dedicata agli ostaggi italiani in Libia: 2 di loro sono morti, 2 sono stati liberati.

  • 21.25

    La famiglia di Failla, uno degli italiani morti, lamenta di essere stata abbandonata dallo Stato. La figlia: “Ho 23 anni e pensavo lo stato ci tutelasse. Invece no”.

  • 21.25

    La distruzione a Sabrata.

  • 21.28

    In un video la testimonianza di una donna tunisina che era nel convoglio con i due italiani uccisi in LIbia.

  • 21.32

    Fini: “Non si può negare che fosse in corso una trattativa”.

  • 21.34

    Fini: “La moglie di uno dei nostri connazionali uccisi ha raccontato ‘mi hanno detto di non rendere note le telefonate e di non rispondere alle telefonate dei sequestratori. Anche questo dimostra che la trattativa c’era”.

  • 21.35

    In onda la ricostruzione di quanto succeso a Sabrata quando sono stati uccisi due ostaggi italiani.

  • 21.38

    Piazzapulita manda di nuovo (come la settimana scorsa) in onda la foto del cadavere italiano in Libia. A tutto schermo.

  • 21.46

    Fini nota che “è sempre più evidente che in Libia nessuno può avere certezza di chi siano gruppi armati e su cosa fanno”. Molinari osserva che esiste il rischio che la trattativa sia stata messa in piedi con un interlocutore sbagliato.

  • 21.47

    Fini: “Una trattativa va in porto quando tornano le persone sane e salve”.

  • 21.50

    Secondo Giordano è “sgradevole scaricare le responsabilità quando quelle gravi sono quelle del governo”. Poi parla di gestione scandalosa dello Stato per quanto riguarda il ritorno in Italia dei cadaveri.

  • 21.56

    La testimonianza di uno degli ostaggi liberati, Gino Pollicardo.

  • 22.02

    Molinari sugli ostaggi italiani morti in Libia: “La dinamica è nata da un raid americano contro cellule Isis del quale l’Italia non era a conoscenza”.

  • 22.04

    Il medico legale dei Failla: “Sembra che volontariamente abbiano voluto nascondere la verità”.

  • 22.05

    Fini concorda con Molinari, sul fatto che l’Italia fosse all’oscuro del raid americano. Giordano: “A me risulta che siano stati avvisati”.

  • 22.08

    Molinari su ciò che dovrebbe fare l’Italia in Libia: “Non fare nulla non aiuta, così come fare interventi sbagliati avrebbe un effetto negativo”.

  • 22.17

    Si parla di primarie Pd a Napoli.

  • 22.22

    Orfini: “A Napoli ci sono state primarie, solo chi non le fa non rischia casi del genere. Io ringrazio i volontari. Organizzarle comporta il rischio che qualcosa non vada bene. Alcune delle cose che abbiamo visto non vanno bene”.

  • 22.24

    Orfini spiega che solo alcune immagini sono discutibili, per esempio quando si è visto che uno fuori dal gazebo dà 1 euro a tutti per farli votare.

  • 22.25

    Orfini: “Bisogna perseguire i singoli comportamenti”.

  • 22.33

    Padellaro: “Il gruppo dirigente del Pd non dovrebbe difendere l’indifendibile. Le primarie ormai sono controproducenti per i candidati”.

  • 22.36

    Padellaro convinto che Renzi viva in maniera troppo distaccata la vita del Pd e le primarie. Orfini nega.

  • 22.38

    De Bortoli: “A Renzi non conviene parlare, per questo se ne sta in disparte. Ma il doppio incarico Premier-Segretario del Pd è un problema, qualcosa deve dire. Deve mostrare sdegno”.

  • 22.40

    De Bortoli: “Le primarie è uno strumento da salvare. Renzi dovrebbe tenerci perché è grazie alle primarie che è arrivato al potere”.

  • 22.41

    Orfini: “Meno di 50 mila voti alle primarie? Dato positivo, dopo quello che è successo a Roma con Mafia Capitale”.

  • 22.42

    Orfini: “I cittadini romani sono arrabbiati col Pd per Mafia Capitale”.

  • 22.43

    L’editoriale di Alessandro De Angelis.

  • 22.44

    De Angelis: “Orfini è un lottatore, ci mette la faccia e risponde alle domande dei giornalisti. Non va da Barbara d’Urso”.

  • 22.46

    Padellaro: “Mafia Capitale è stato 15 mesi fa. In 15 mesi cosa è cambiato nelle sezioni romane del Pd? I clan continuano a fare il bello e il cattivo tempo in alcune zone della città”.

  • 22.48

    Orfini: “Le sezioni negative indicate da Barca io le ho chiuse. Non è vero che le sezioni del Pd sono vuote”.

  • 22.50

    Padellaro: “Renzi interviene solo per mettere in riga l’opposizione di sinistra e lascia la responsabilità ad Orfini. Non sente suo il Pd”.

  • 22.52

    De Bortoli: “Mi auguro che Orfini consiglia a Renzi di rispondere alle domande dei giornalisti”. Orfini: “Renzi non si sottrarrà all’invito”.

  • 22.55

    De Angelis: “Il governo non sta facendo male a Mediaset, anzi ce l’ha a cuore”.

  • 22.59

    De Bortoli: “Chi perde le primarie deve accettare la sconfitta, ma se le primarie sono organizzate come abbiamo visto si dà motivo alla sinistra del Pd di coltivare strade diverse”.

  • 23.00

    Orfini: “Schede bianche alle primarie del Pd? Un po’ strano, perché le bianche significa astensionismo. Mi hanno spiegato che c’è stato un errore, io ci credo”.

  • 23.02

    Padellaro: “Renzi da mesi flirta con Verdini, il suo interesse è lì”.

  • 23.05

    In un servizio si parla di armi e roba a Napoli.

  • 23.08

    In studio Luigi Di Maio.

  • 23.09

    Di Maio: “Napoli è bella, i napoletani alla politica sono pronti a dare il cuore. Se li deludi però ti abbandonano”.

  • 23.11

    Di Maio: “Il Pd che valori ha trasmesso a Napoli e al Paese dicendo che nonostante i brogli le primarie sono regolari?”.

  • 23.11

    La Casaleggio si intrufola nelle mail dei grillini? Di Maio: “È speculazione giornalistica, non c’è nessuna indagine giudiziaria”.

  • 23.13

    Di Maio: “Non è vero che gli eletti del M5s devono consegnare alla Casaleggio Associati le credenziali della posta elettronica personale”.

  • 23.15

    Di Maio: “A Napoli hanno votato per il candidato M5S solo 588 persone? Sono 588 voti non comprati”

  • 23.16

    De Bortoli: “588 sono veramente pochi, fossi in Di Maio sarei preoccupato. Un sospetto che ci sia manipolazione sulla Rete deve esserci”.

  • 23.18

    Di Maio: “Il complotto sulle votazioni non esiste, io sono entrato in Parlamento senza conoscere né Grillo né Casaleggio”.

  • 23.19

    Di Maio: “Salvini apprezza la nostra candidata romana Raggi? Salvini si illude che a Roma ci siano ancora voti che può spostare”.

  • 23.21

    De Bortoli: “Salvini a Roma fa il guastatore, vuole mettere in difficoltà Berlusconi”.

  • 23.23

    Di Maio: “Non credo che il M5S sia preoccupato di vincere a Roma, altrimenti non si sarebbe presentato alle elezioni”.

  • 23.25

    Di Maio sulla gestione dell’immigrazione: “Io sono contro i muri materiali ma anche virtuali come quelli della Germania”.

  • 23.32

    Si parla di profughi e del nuovo libro di Mario Giordano, intitolato appunto Profugopoli.

  • 23.34

    In un servizio si racconta il tenore di vita di Paolo Di Donato, imprenditore che ci guadagna dalla gestione degli immigrati.

  • 23.39

    Di Donato porta la giornalista in un suo centro. Tutto sembra funzionare. In un altro centro, però, la giornalista (senza Di Donato) scopre molti problemi.

  • 23.41

    Gumpel: “Ci sono connivenze, il sistema della gestione dei profughi è totalmente sbagliato”. Chaouki: “È responsabilità dello Stato fare più controlli, bisogna verificare se ci sono connivenze. Ma c’è anche un silenzio imbarazzante del mondo della cooperazione”.

  • 23.44

    Giordano: “Comportamenti inspiegabili dei Prefetti. Dovrebbero intervenire per esempio sul caso Di Donato, che ha ricevuto 13 convenzioni”.

  • 23.45

    Chaouki: “Bisogna denunciare gli abusi sullo sfruttamento dell’accoglienza”. Gumpel spiega che in Germania i Prefetti non esistono e la gestione è tutta comunale.

  • 23.58

    I costi dell’accoglienza italiana nel 2015.

  • 00.01

    In un servizio la storia di Marianna, una signora che ha ospitato un profugo (in cambio di 350 euro in nero, percepiti fino ad aprile). Poi la cooperativa Senape ha interrotto il pagamento.

  • 00.04

    La responsabile della cooperativa ammette che la signora è stata pagata in nero.

  • 00.07

    Giancarlo Pari, albergatore che ospita i profughi: “La Lega mi ha massacrato, ma io ho sempre messo a disposizione gratuita italiani disagiati”.

  • 00.10

    Giordano: “Sono contrario al fatto che gli alberghi si trasformino in centri di accoglienza”.

  • 00.11

    Giordano: “Gli immigrati non possono essere lo strumento per far sopravvivere gli albergatori”.

  • 00.14

    In studo anche il sindaco di Molfetta: “Si stanno attaccando i continui Pronto soccorso del Paese, cioè i Comuni e le Prefetture”.

  • 00.20

    Chaouki: “Siamo per un’accoglienza diffusa, a piccoli numeri. I Comuni vanno sostenuti”. All’albergatore: “Non basta farli mangiare, serve l’integrazione”.

  • 00.22

    L’albergatore: “Con i 31 euro dovevo garantire vitto, alloggio, biancheria, medicine, 5 sigarette al giorno. Al massimo mi avanzavano 5 euro”.

  • 00.24

    Un servizio racconta la situazione degli appalti dell’accoglienza dei migranti a Roma dopo Mafia Capitale.

  • 00.35

    Il sindaco Natalicchio ribadisce che “bisogna parlare delle persone come persone e non come delle merci”. Giordano chiede un provvedimento che interdica alle cooperative coinvolte in scandali ad ottenere nuovi appalti.

  • 00.35

    Chaouki depositerà il libro di Giordano in commissione parlamentare.

  • 00.37

    Gumpel: “Anche in Germania c’è un partito xenofobo che viaggia sul 10%. Ci sono in tutta Europa”.

  • 00.39

    Finisce la puntata. La prossima andrà in onda lunedì.

Piazzapulita, il talk show di La7 condotto da Corrado Formigli, torna in onda questa sera. Blogo seguirà l’intera puntata in liveblogging a partire dalle ore 21.10.

Piazzapulita | Anticipazioni puntata 10 marzo 2016

Gli ospiti di Corrado Formigli non sono stati comunicati al momento.

Nel corso della puntata sarà mostrato un documento esclusivo da Sabrata, in Libia a proposito del giallo degli ostaggi non è ancora risolto; si tratta di un reportage di immagini inedite sul rapimento e sull’uccisione dei due italiani, Fausto Piano e Salvatore Failla.

In primo piano anche le primarie del Pd e dello scandalo del business dell’accoglienza profughi in Italia.

Piazzapulita | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di Piazzapulita, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il liveblogging.

Piazzapulita | Second screen

Piazzapulita ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Piazzapulita

Tutto su Piazzapulita →